Giovedì, 27 Giugno 2019

Patto per il Sud e interventi per riqualificare le aree urbane, la Regione accelera

PALERMO. "Obiettivo prioritario è accelerare la spesa per i fondi sociali della coesione, per quelli strutturali e per il Patto per il sud". Ha iniziato così la sua conferenza stampa il presidente della Regione Nello Musumeci, che stamani, insieme all'assessore alle Infrastrutture Marco Falcone, ha fatto il punto della situazione a Palazzo d'Orleans, sui progetti finanziabili per i quali sono stati destinati 300 milioni di euro.

Gli interventi principali saranno destinati alla riqualificazione delle aree urbane dei Comuni. Per essi sono stati stanziati 163 milioni che copriranno 219 progetti di cui 72 già finanziati. Sono 76 milioni di euro invece i soldi disponibili per gli enti di culto, con 119 progetti.

Anche le caserme, che dovranno risiedere nelle periferie, beneficeranno di proventi per i loro progetti: 60 i milioni destinati ai presidi di legalità con 18 progetti, di cui 6 risultano già finanziati.

Altri 2 milioni di euro saranno invece destinati alla realizzazione di un catasto delle strade siciliane, in modo da avere una banca dati completa e aggiornata sullo stato di salute delle principali arterie dell'isola, comprese strade statali e provinciali.

Per far ciò l'assessorato Infrastrutture, l'Anas, la Protezione civile, la struttura per il dissesto idrogeologico e le 9 ex Province lavoreranno in sinergia, per individuare vulnerabilità ed eventuali strade consortili e poderali per eventuali soccorsi in caso di calamità, ma anche per tracciare la presenza di opere d'arte tra ponti e viadotti. Si partirà dalla provincia di Enna, in cui si riscontra la situazione più disastrosa in ambito di viabilità. Già da lunedì, ci sarà un incontro che vedrà presenti il presidente Musumeci, l'assessore alle infrastrutture Marco Falcone e il prefetto di Enna.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X