Venerdì, 14 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Video Politica Fava presenta assessori designati: "Ci interessa vincere, non avere posti d'onore"

Fava presenta assessori designati: "Ci interessa vincere, non avere posti d'onore"

PALERMO.  Due ex sindaci, un regista teatrale, un editore, un esperto della formazione. Sono i primi cinque assessori presentati da Claudio Fava, candidato di sinistra alla presidenza della Regione siciliana. Gli ex sindaci sono Maria Teresa Collica (Barcellona Pozzo di Gotto) e Rosario Gallo (Palma di Montechiaro).

Gli altri componenti della "squadra" di Fava sono il regista Ninni Bruschetta, l'editore Ottavio Navarra e Massimo Papa, presidente regionale del Cenfop, coordinamento degli enti nazionali per la formazione e l'orientamento professionale. Ciascuno di loro, ha spiegato Fava, è stato scelto per le competenze acquisite nelle loro esperienze. Collica si occuperà soprattutto degli enti locali e delle questioni che riguardano la gestione del personale e le assegnazioni delle consulenze. Gallo ha segnalato il ritorno delle emergenze sociali e l'assenza nell'agenda politica delle grandi questioni meridionali. Bruschetta ha denunciato l'incapacità di valorizzare l'immenso patrimonio culturale siciliano che andrebbe utilizzato anche come fonte di sviluppo economico. Papa ha parlato dell'importanza della formazione, un settore che da due anni e mezzo in Sicilia è in piena paralisi, e Navarra delle condizioni arretrate di molte aree della regione.

Per Navarra le priorità sono le strutture civili e l'occupazione giovanile. "Il vero problema - ha detto - oggi non è l'immigrazione ma l'emigrazione che sta impoverendo sempre più la Sicilia".

"Non corriamo per un piazzamento d'onore ma per vincere". E' la sfida di Fava. "Non ci interessa - ha detto - il terzo posto. Noi vogliamo vincere per governare non per trovare spazio e ruoli in altri scenari politici". Fava ha anche richiamato alcuni sondaggi che attribuiscono a lui e alla sua lista una "soglia alta di preferenze" e quindi un gradimento significativo. Per Fava il consenso che esprime anche fiducia sulla sua candidatura corrisponde al valore e alle competenze degli assessori proposti.

Tra i temi del programma elettorale Fava ha toccato soprattutto l'occupazione, la necessità di attuare politiche di sviluppo in grado di fermare l'emigrazione di migliaia di giovani, la formazione, la cultura, l'ambiente, l'acqua pubblica.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X