Mercoledì, 21 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Multimedia

Home Video Multimedia Nokia 3310, dalla fotocamera al display: tutte le differenze tra il vecchio e il nuovo

Nokia 3310, dalla fotocamera al display: tutte le differenze tra il vecchio e il nuovo

BARCELLONA. Considerato "geniale" dal punto di vista del marketing, il ritorno del Nokia 3310 promette di diventare uno degli eventi di punta di questo 2017.

Riproposto dalla HMD Global, il nuovo telefonino mostra comunque delle differenze con l'originale lanciato nel settembre del 2000. Cosa c'è di diverso dal modello originale?

Partiamo dalla batteria. Quello originale era di 90mAh, il nuovo 1200 mAh.

Se il primo Nokia 3310 non era dotato di fotocamera, altro che selfie, il nuovo gioiellino Nokia è dotato di macchina da 2 megapixel.

Costa 49 euro e la batteria dura 20 giorni, riecco il Nokia 3310: padre di tutti i cellulari - Foto

E poi le misure: l'originale era grande 113x48x22 millimetri. Il nuovo 115.6x51x12.8 millimetri.

Nessuna memoria Ram per il telefonino del 2000, la nuova versione invece è dotata di una memoria fino a 32gb.

E ancora lo schermo in bianco e nero da 1,5 pollici ha fatto spazio ad un display a colori da 2,4 pollici.

Il nuovo Nokia 3310 poi è disponibile in quattro colori: rosso o giallo, con finitura lucida, oppure blu o grigio, con finitura opaca.

Costa solo 49 euro ma - sarà l'effetto vintage - non avrà Facebook, WhatsApp e tutte le app previste da un comune smartphone.

Insomma, un ritorno al passato che chissà potrebbe riscrivere le "abitudini tecnologiche" di oguno di noi, ormai un tutt'uno con chat e social.

E se non si potrà chattare, almeno si potrà ammazzare il tempo con una partita a Snake. Chi non lo ricorda...

Una esperta degli Osservatori del Politecnico di Milano, Marta Valsecchi, ha ipotizzato un vero e proprio flop del nuovo telefonino, appunto per le limitate funzioni che presenta. Insomma, va bene il ritorno al vintage, ma sapremo tornare anche al tipo di utilizzo che si faceva un tempo del telefonino?

«Potrebbe catturare una nicchia di persone che continuano a preferire il cellulare per chiamare e mandare sms, - continua la Valsecchi - invece che per navigare in Internet, usare i social, le chat e le applicazioni. Ma si tratta di una nicchia».

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X