Sabato, 26 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Video Economia Progetti di coesione, premiate due scuole siciliane di Capo d'Orlando e Acireale

Progetti di coesione, premiate due scuole siciliane di Capo d'Orlando e Acireale

Studenti siciliani protagonisti del progetto “A scuola di OpenCoesione”. Due scuole, una di Capo d'Orlando e una di Acireale, sono state premiate oggi (3 ottobre) all'Orto Botanico di Palermo nell'ambito della cerimonia in cui sono stati consegnati i riconoscimenti agli istituti superiori dell'Isola che hanno ottenuto i migliori risultati nell’edizione 2021-2022.

I progetti riguardavano la coesione e quindi tutte quelle politiche economiche che prevedono investimenti diretti a finanziare progetti per ridurre le differenze territoriali e sociali per "cambiare in meglio" il contesto in cui vivono le persone.

Nove le edizioni svolte finora, con 2.894 docenti partecipanti, 34.370 studenti coinvolti e 1247 progetti monitorati. L’anno scorso, a livello nazionale, sono stati ammessi 213 team con 350 docenti e 4125 studenti, mentre a livello regionale, per la Sicilia, sono stati 41 i team ammessi, di cui 26 valutati positivamente e 6 ammessi alla fase finale, con due riconoscimenti nazionali.

Fra i progetti presentati in tutta Italia si sono distinti due team siciliani, che hanno ottenuto riconoscimenti speciali per aspetti particolarmente significativi delle proprie ricerche di monitoraggio: il “Pink Rebuild Team” dell’istituto Merendino di Capo d’Orlando, primo classificato nella graduatoria regionale, che ha ricevuto il premio speciale “Impegno civico” (per la sensibilità dimostrata nell’approfondire temi sociali particolarmente impegnativi, come l’utilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata e il contrasto alla violenza sulle donne). Bene anche il team “Bio Generation” del liceo Archimede di Acireale, che ha ottenuto il premio speciale “per l’approfondimento del contesto tematico” (per avere sviluppato in modo approfondito ed esauriente il tema del riutilizzo della canapa).

I due team hanno ottenuto riconoscimenti anche dalla Regione che ha previsto premi aggiuntivi (oltre quelli assegnati a livello nazionale) rivolti agli studenti e ai docenti dei migliori team dell’Isola che hanno svolto attività di monitoraggio civico sugli interventi realizzati con fondi comunitari e nazionali in Sicilia.

Ecco gli altri team premiati dalla Regione in Sicilia: “Adinside” del liceo Linares di Licata (Agrigento); “Tram-sformers” dell’istituto Pareto di Palermo; “MammaHoPerso… L’alloggio” del liceo Fardella-Ximenes di Trapani; “Hymera” dell’istituto Fermi di Licata; “Leontinoi” dell’istituto Vittorini di Lentini.

Il dipartimento regionale della Programmazione, in qualità di autorità di coordinamento dell’Autorità di gestione del Po Fesr Sicilia 2014-2020, è partner del progetto coordinato dal team nazionale di OpenCoesione, assieme alle scuole partecipanti del territorio regionale, alle antenne informative “Europe Direct” dell’Isola e alla rete delle associazioni “Amici di Asoc”.

l'intervista a Marco Tornambè, responsabile comunicazione Fesr Sicilia

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X