Domenica, 26 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Video Economia Acconciatori e centri estetici aperti in zona rossa, l'appello: "Serve garantire sicurezza igienica"

Acconciatori e centri estetici aperti in zona rossa, l'appello: "Serve garantire sicurezza igienica"

Acconciatori e centri estetici aperti anche in zona rossa, parla Nunzio Reina responsabile area produzione di Confesercenti Sicilia. "Ad un anno di distanza la storia si ripete - ha detto -. Ci servono mezzi e garanzie per poter aprire ai clienti locali sicuri. Vogliamo aprire ma nel pieno rispetto delle regole, e garantendo servizi svolti nel pieno rispetto delle norme igienico-sanitarie".

In vista del Dpcm di prossima emanazione, Confartigianato, Cna e Casartigiani si mobilitano a sostegno del settore "benessere" promuovendo una petizione affinché acconciatori e centri estetici restino aperti in zona rossa per arrestare "il dilagare dell’abusivismo".

"La chiusura delle attività legali, infatti, sta incentivando il lavoro a domicilio da parte di persone che - afferma una nota - si improvvisano parrucchieri ed estetisti ma non ne posseggono i requisiti professionali e non rispettano le norme di sicurezza per poter svolgere l’attività né tantomeno i protocolli anti Covid adottati dal Governo, contribuendo in tal modo alla diffusione del virus".

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X