Mercoledì, 22 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Frana di Letojanni, Crocetta: "Partono i primi interventi" - Video

PALERMO. «La rimozione dei vertici del Cas della protezione civile? Non mi interessa, e non ho intenzione di fare polemiche. Ma oggettivamente il Cas non c'entra, anzi andrebbe pubblicamente elogiato». Lo ha detto il presidente della Regione Rosario Crocetta, in conferenza stampa a Palazzo D'Orleans rispondendo ai cronisti, che chiedevano un commento alle dichiarazioni del sottosegretario Davide Faraone che ha chiesto la rimozione dei vertici della Protezione civile e del Cas dopo la frana sulla A18. «Io governo - ha aggiunto - e l'unica risposta che devo dare è quella legata alla nostra attività. Non sono emerse responsabilità: il Cas e la protezione civile sono intervenuti subito».

«Partono i primi interventi di protezione civile in Sicilia sulla base della dichiarazione di emergenza che abbiamo fatto legata alle piogge che si sono verificate causando disastri nei vari comuni interessando arterie viarie e centri abitati». Lo ha annunciato il presidente della Regione Rosario Crocetta in conferenza stampa a Palazzo D'Orleans, a Palermo, insieme al dirigente generale del
Dipartimento di protezione civile Calogero Foti e all'assessore  regionale al Territorio Maurizio Croce. Il piano presentato prevede 16 tipologie di interventi per un costo complessivo di 26 milioni 328 mila euro. Riferendosi alla frana che si è verificata sulla A18 nei giorni scorsi Crocetta ha detto: «L'errore è stato fare diventare edificabili alcune zone come quella - ha aggiunto - Su questo faremo dei controlli».

«Il Cas non c'entra - ha aggiunto - Ci troviamo davanti una collina rocciosa con una zona friabile in un territorio comunale dove in passato sono state fatte delle scelte abitative». Riferendosi invece alla presenza di case e manufatti nella zona ha detto: «Non è il modo migliore per tutelare un territorio che presenta quelle caratteristiche, vanno fatte verifiche». «Il Cas ha avviato i lavori dopo la frana a Letojanni, a mio avviso non può essere accusato nè di ritardi nè di niente. Lunedì faremo un sopralluogo con l'uso di droni per avere una mappatura del territorio», ha concluso.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X