Lunedì, 23 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Video Cultura A Palermo è il Freddie Mercury memorial day con i Good company - Video

A Palermo è il Freddie Mercury memorial day con i Good company - Video

I Good company capitanati da Sergio Algozzino metteranno in scaletta il “Concerto di Natale” che i Queen fecero il 24 dicembre del 1975 per la Bbc

PALERMO

Appuntamenti

Oggi alle 17,30 alla Galleria D’Arte Moderna ci sarà una visita guidata sul tema Van Biesbroeck e il cosmopolitismo palermitano. Tra il XIX e gli esordi del XX secolo, il contesto storico cittadino si caratterizzò per un accentuato cosmopolitismo, sia erede dell’immaginario del Grand Tour, che aveva diffuso in Europa la conoscenza della Sicilia, sia per la ricchezza culturale del capoluogo siciliano, la cui architettura e il cui sviluppo delle arti decorative apparivano in grado di competere con città europee quali Barcellona e Bruxelles. In questo contesto furono numerosi gli esponenti dell’aristocrazia e dell’alta borghesia europea dell’epoca attratti dalla vivacità culturale cittadina. Le opere del percorso espositivo costituiranno l’asse narrativo per raccontare storie e personaggi della belle époque palermitana. Costo € 5,00 a persona. Prenotazione obbligatoria al n. 091 8431606
oppure didattica@gampalermo.it

-

Da sentire

Oggi sarà Freddie Mercury memorial day. I Good company capitanati da Sergio Algozzino metteranno in scaletta il “Concerto di Natale” che i Queen fecero il 24 dicembre del 1975 per la Bbc, suoneranno per la prima volta dal vivo “Bohemian rhapsody” in occasione dei suoi primi 40 anni e, in aggiunta, porteranno il set completo del Live Aid del 1985, lo storico maxi-concerto organizzato da Bob Geldof. Il 28 dicembre alla band si sommeranno Jack and the starlighters. Dorian è aperto dalle 19,30. Ingresso dalle 20 con apericena e concerto. Per prenotare un tavolo telefonare al 380 798 0615.

-

A teatro

Oggi alle 18.45 al teatro Agricantus di via Garzilli ci sarà lo spettacolo “Calma e sangue Freud” con Ernesto Maria Ponte. Biglietti 18 – 15 euro.

-

Fino al 27 al teatro Ditirammu di via Torremuzza ci sarà lo spettacolo “Ninnarò, il presepe raccontato” di Rosa Mistretta e Vito Parrinello. Biglietti 13-10 euro.

-

Fino al 27 al teatro dell’Opera dei Pupi di via Bara dell’Olivella ci sarà la “Natività” raccontata con i pupi. Ingresso 10- 5 euro.

-

Oggi alle 18 al teatro Finocchiaro di via Roma ci sarà lo spettacolo “Favolosamente Disney”.  Biglietti 13,50 – 16.50 euro.

-

Oggi al teatro Massimo di piazza Verdi alle 17,30 ci sarà lo spettacolo Siegfried con Lollo Franco. Biglietti da 15 a 125 euro.

-

Tempo di Natale

Fino al 6 gennaio, al teatro Politeama di piazza Castelnuovo è possibile visitare la mostra mercato dell’artigianato siciliano. Esposti anche i pupi del Novecento della collezione privata di Nino Parrucca.  Orari 10-22. Ingresso libero.

-

Nei locali delle ex Scuderie di Villa Niscemi, è possibile visitare la mostra di presepi provenienti da tutto il mondo, promossa dal Centro studi "Paolo Borsellino". La mostra sarà visitabile da oggi al 31 gennaio 2015, dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00 nei giorni feriali. Dalle 10.00 alle 13.00 le domeniche e i festivi. L'iniziativa, con il patrocinio del Comune di Palermo, della Consulta delle Culture e con il supporto della Direzione Generale per lo Studente del MIUR, è realizzata con il contributo dell'Istituto Penale per Minorenni di Palermo (che partecipa con un presepe realizzato nel corso di un laboratorio artistico, coordinato dall'architetto palermitano Antonietta Filangeri), del Centro "Santa Chiara" di Palermo, del Liceo artistico "E. Catalano" di Palermo (con un'installazione artistica contenente una riproduzione della Natività di Caravaggio, trafugata dalla mafia dall'oratorio di San Lorenzo nel 1969), del Liceo "Regina Margherita" di Palermo, dell'Istituto Alberghiero "I. e V. Florio" di Erice (Tp), dell'Istituto Alberghiero "Paolo Borsellino" di Palermo (con i panettoni artigianali che verranno offerti dopo la cerimonia di inaugurazione), dell'Istituto Comprensivo "Amari-Roncalli-Ferrara" di Palermo (con un presepe che rappresenta tutti i popoli del mondo e che è realizzato interamente con materiale di riciclo), dell'Istituto Comprensivo "Perez-Madre Teresa di Calcutta" di Palermo (con le bandiere delle nazioni del mondo), della Direzione Didattica Statale "Nicolò Garzilli" di Palermo (con l'Albero immigrato, realizzato con materiali di riciclo), dell'Ist. Com. "Alcide De Gasperi" (con un presepe interculturale).

-

Abbigliamento pesante, gambe strette per rimanere in equilibrio e pattini con le lame ben salde ai piedi. Non serve nient’altro per divertirsi a “Palermo on ice”, la pista su ghiaccio che riapre i battenti per il quarto anno consecutivo all’interno del pattinodromo comunale del Giardino Inglese (ingresso diretto da via Duca della Verdura, oppure da via Liberta, o da via Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa). Uno spazio grande oltre 800 metri quadri (la pista ne occupa più di 600) e coperto da una tensostruttura, dove bambini, adulti, adolescenti e gruppi di amici potranno divertirsi con salti e piroette improvvisate, cercando così di imitare le performance dei campioni. E dopo il successo dello scorso anno, torna l’albero con le luci a led, che si estenderanno a tutto il tetto. A chi vorrà scivolare saranno forniti dei pattini con le lame su misura (necessari per muoversi e mantenere l’aderenza sul ghiaccio) e calze monouso con cui ci si potrà muovere liberamente lungo la pista, supportati, se si vorrà, dall’aiuto di maestri esperti che terranno anche lezioni su come scivolare in tutta sicurezza. Un punto di ritrovo per famiglie, che potranno qui rilassarsi e svagarsi grazie ai numerosi servizi offerti. L’intera struttura di “Palermo on ice” punta all’ecosostenibilità ed è costruita con materiali in legno e riciclabili La pista rimarrà aperta ogni giorno fino al 30 gennaio dalle 10 a mezzanotte. Nel corso delle settimane non mancheranno degli appuntamenti speciali. L’ingresso costa 5 euro per chi vorrà pattinare mezz’ora, 7 per un’ora di giri sul ghiaccio. A queste cifra si somma un euro per chi vuole pattinare servendosi dei supporti per scivolare senza fare fatica.

-

Fino al 6 gennaio sarà allestito il Mercato di Natale di via Praga 46. Sarà possibile acquisare idee regalo e oggetti per la decorazione. Gli stand saranno aperti dalle 10 alle 24. Ingresso libero.

-

Da vedere 

A Palermo la mostra “Tanti Auguri con tanti Artisti”, coordinata dall’artista Antonio Leto e dall’architetto Antonio La Colla, curata dalle storiche dell’arte Roberta Rizzo e Alessandra Consiglio, inserita all’interno dei “InContemporanea Arte Attiva”. La mostra - che sarà visitabile fino a martedì 29 dicembre - si terrà presso l’Università eCampus di via Caltanissetta 2c e sarà allietata dal concerto di Patrizia Genova(vocalist) e Giuseppe Passarello (fisarmonica). Prenderanno parte all’evento alcuni dei tanti artisti che hanno aderito al manifesto di “InContemporanea Arte Attiva”, ovvero dell’arte aperta a tutti, libera dalle scelte ideologiche, elemento essenziale per la crescita sociale ed economica di Palermo. In particolar modo, attraverso questa mostra, la squadra di "InContemporanea Arte Attiva" coglierà l'occasione per augurare buon Natale e felice anno nuovo ai cittadini, con la promessa di un 2016 ancora più all'insegna delle arti.

-

A palazzo Sant’Elia,  in maniera gratuita si potranno ammirare ottantasei opere della collezione della Banca Popolare di Vicenza. La mostra è chiamata proprio "Capolavori che si incontrano”. Esposti capolavori di Filippo Lippi, Giovanni Bellini, Jacopo Bassano, Tintoretto, Caravaggio, Tiepolo. Orari martedì alla domenica10.00 - 18.30. Chiuso il lunedì e i giorni festivi.

-

Al teatro Biondo fino al 31 dicembre ci sarà la mostra “Facevano teatro – Cimeli e memoria dai teatri palermitani della Belle Epoque”. In esposizione abiti, biglietti e locandine provenienti dalla collezioni private di Umberto Cantone, Roberto Lo Sciuto e Aldo Maria Caruselli e dal museo del costume di Mirto. Da martedì a domenica nelle ore 10-13 e 16-19.

-

Al Tepidarium dell' Orto Botanico di via Lincoln è possibile visitare la mostra fotografica Dalla parte dell' Orto che raccoglie trenta scatti di Giovanni Pepi dedicati al sito accademico, a due passi dalla sede del Giornale. L’allestimento è visitabile fin oltre l' Epifania, ad ingresso libero negli orari di visita dell' Orto Botanico.

-

A Palazzo Sant'Elia  di via Maqueda è possibile visitare la mostra che raccoglie le ottantasei opere della collezione della Banca Popolare di Vicenza visitabile fino a mercoledì 6 gennaio da martedì alla domenica dalle 10 alle 18,30, tranne giorni festivi. Le opere sono di Filippo Lippi, Giovanni Bellini, Jacopo Bassano, Tintoretto, Caravaggio, Tiepolo. Ingresso libero.

-

Villa Zito (via Libertà 52) riapre le porte e si trasforma in una grande pinacoteca di circa mille metri quadrati di sale espositive, disposte su tre piani. I visitatori potranno scoprire le opere più rappresentative della collezione pittorica della Fondazione Sicilia. Tele di grande valore, realizzate tra ‘600 e ‘900, dai più grandi maestri della storia dell’arte italiana. Il tutto è frutto del recupero dei pezzi dell’ex Banco di Sicilia, riottenuti dalle diverse filiali; e da altri, provenienti dal patrimonio della ex Cassa di Risparmio Vittorio Emanuele per le province siciliane. Orari: martedì e giovedì, sabato e domenica 16/20, mercoledì e venerdì, 10/14. Biglietti: 5/3 euro.

-

CATANIA 

Tempo di Natale

A Catania  Zampognarea è possibile visitare la mostra multimediale di strumenti musicali e fotografie, la cui 12esima edizione è in programma al Teatro Machiavelli (Piazza Università, 16), dal 12 al 30 dicembre 2015. Curata da Maurizio Cuzzocrea, musicista e studioso di strumenti tradizionali, prevede concerti, proiezioni video e visite guidat Per i visitatori lo spettacolo inusuale di una “Novena Animata”, sulla traccia delle tradizionali nenie che gli zampognari eseguivano prima di Natale per strada, davanti alle “cone” (le icone sacre), e davanti ai presepi nei salotti privati. La Novena Animata di Zampognarea coinvolgerà i manianti di Cartura – con pupi e burattini di carta – e un gruppo di musicisti che ne curerà la colonna sonora: Franco Barbanera (fiati e zampogna), Enrico Grassi Bertazzi (tamburi) e lo stesso Cuzzocrea (tamburi, pipita e voce). L’edizione 2015 di Zampognarea propone un’inedita sinergia fra imprenditori culturali, videomaker, artisti della cartapesta e del teatro delle marionette, zampognari provenienti da Maletto, dai comuni messinesi dei Nebrodi e da Acireale, studiosi di strumenti antichi e band impegnate nella ricerca di frammenti e brani della tradizione musicale orale, sia siciliana che dei paesi del Mediterraneo.

-

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X