Sabato, 07 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

"Il mondo di Greenberg", commedia sul grande schermo

PALERMO
Appuntamenti
Da gustare
Palermo chiama Monaco di Baviera, in nome della più importante e allegra festa della birra del mondo. Oggi alle 19 da Spillo la Birroteca - all’interno del Cortile di San Giovanni degli Eremiti di via dei Benedettini (accanto Palazzo dei Normanni, raggiungibile da piazza della Pinta e via del Bastione, a ridosso della chiesa arabo-normanna di San Giovanni degli Eremiti), in pieno percorso storico arabo-mediterraneo .L’Oktoberfest di Spillo continuerà ogni sera dalle 19 all’una di notte, fino al 31 ottobre.
-
Una settimana di iniziative dedicate alla cucina senza glutine. La “Gluten Free Week” è stata organizzata ai Cantieri Culturali alla Zisa fino al 24 ottobre. Oggi dalle 16 i laboratori “Prepariamo insieme il nostro primo piatto” e dalle 17,30 “Addobbiamo insieme la nostra tavola”. Costo 8 – 15 euro.

Schermi
Oggi al centro studi Le città invisibili dalle 20.45 prosegue la rassegna "Come elefanti bianchi", organizzata in collaborazione con Corrimano Edizioni. Sarà proiettato il film "Il mondo stravagante di Greenberg" (2010) di Noah Baumbach: una commedia o postcommedia su un uomo che si asserraglia dentro una casa altrui. Contributo per l'ingresso 4 euro; è possibile abbonarsi a 6 film al costo di soli 18 euro. Non è necessario prenotare.

Da vedere
Torna al Castello a mare di Palermo, il pittore palermitano Francesco Anastasi con una mostra composta da 21 tele che durerà per tutto l’autunno. Ingresso gratuito da via Filippo Patti 2.
-
A Palazzo Sant'Elia di via Maqueda è possibile visitare la mostra che raccoglie le ottantasei opere della collezione della Banca Popolare di Vicenza visitabile fino a mercoledì 6 gennaio da martedì alla domenica dalle 10 alle 18,30, tranne giorni festivi. Le opere sono di Filippo Lippi, Giovanni Bellini, Jacopo Bassano, Tintoretto, Caravaggio, Tiepolo. Ingresso libero.
-
Alla galleria Studio 71, in via Vincenzo Fuxa 9, la mostra di Tiziana Viola Massa, “MEN”. L’artista presenta 20 opere tra disegni e dipinti legati ad un ciclo che ha voluto dedicare agli uomini, al sesso “forte” spesso vittima delle proprie debolezze, delle proprie fragilità, in un momento critico della nostra società nella quale le identità vanno affievolendosi sempre più. Sempre più spesso si parla di inseminazione artificiale, gli uomini si presentano alle sfilate vestiti da donne, insomma c’è certamente qualcosa che nutre le menti degli uomini in modo inconsapevole. La mostra curata da Francesco Scorsone è aperta fino al 24 ottobre, dalle 16,30 alle 19,30.
-
Da Elle Arte (via Ricasoli) è possibile visitare una personale di Cristiano Guitarrini, “Nei fuochi della città”. La mostra raccoglie 22 oli e 4 acquarelli realizzati tra il 2012 e il 2015 dal pittore di Bracciano (Roma). Il percorso espositivo si snoda lungo il tema delle città e dei fenomeni sociali ad esse strettamente connessi, con uno sguardo particolare al tessuto urbano di Palermo, raffigurata, in alcune delle opere, nella sua decadente e struggente bellezza. “Guitarrini cammina nelle città e in questo viaggio coglie il loro immenso caleidoscopio: emozioni e sentimenti che, con enorme maestria, traduce in pittura”, scrive Pedro Canu. La mostra si protrarrà fino al 24 ottobre, dal lunedì al sabato dalle 16,30 alle 19,30.
-
Quaranta tra le più conosciute opere di Andy Warhol, il poliedrico artista statunitense che ha rivoluzionato il concetto di arte nel mondo, saranno esposte aForum Palermo. La mostra dal titolo Forum Palermo diventa Pop... Art, che comprenderà serigrafie, litografie, grafiche, oggetti e offset firmate dall'artista sarà visitabile fino al 18 di ottobre (ingresso libero negli orari di apertura della galleria: ore 9.00/21.00). Un appuntamento importante non solo per i cultori della Pop Art ma anche per tutti coloro che hanno voglia di saperne di più. In esposizione opere immortali come la famosa Marilyn Monroe ma anche delle vere rarità come il Libro America, Cats, Lincoln Center, Invitation Flowers, Interview Magazine con i volti di Richard Gere, Tom Cruise,Stevie Wonder, Don Johnson e Olivia Newton John, e ancora Michael Jackson immortalato sulla copertina della rivista Time, e poi Mick Jagger con le straordinarie cover, diventate ormai cult, degli album dei Rolling Stones fino ad arrivare ai Campbell's soup dress (1968). La mostra è prodotta da PUBBLIWORK di Angelo Ciliani e la collezione delle opere è della NEW FACTORY ART, il cui presidente è Gino Capitò.
-
Il Museo Civico di Castelbuono, ospita fino al 19 novembre, due mostre: “As unreal as everything else”di Seb Patane e “Grand Hotel ed des Palmes” di Luca Trevisani, a cura di Laura Barreca e Valentina Bruschi. La prima presenta un nuovo video sulla pratica dei Book Club, gli incontri dove i membri del gruppo si riuniscono per discutere di un libro scelto. La mostra di Trevisani fa parte di un progetto complessivo sul rapporto uomo-natura E si sviluppa su un lavoro di ricerca durato diversi mesi, con il Museo Minà Palumbo, a partire dalla collezione botanica e dall’erbario ottocentesco.
-
Villa Zito (via Libertà 52) riapre le porte e si trasforma in una grande pinacoteca di circa mille metri quadrati di sale espositive, disposte su tre piani. I visitatori potranno scoprire le opere più rappresentative della collezione pittorica della Fondazione Sicilia. Tele di grande valore, realizzate tra ‘600 e ‘900, dai più grandi maestri della storia dell’arte italiana. Il tutto è frutto del recupero dei pezzi dell’ex Banco di Sicilia, riottenuti dalle diverse filiali; e da altri, provenienti dal patrimonio della ex Cassa di Risparmio Vittorio Emanuele per le province siciliane. Orari: martedì e giovedì, sabato e domenica 16/20, mercoledì e venerdì, 10/14. Biglietti: 5/3 euro.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X