Lunedì, 30 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Video Cultura La classica canzone napoletana protagonista a Palermo con Enzo Carro - Video

La classica canzone napoletana protagonista a Palermo con Enzo Carro - Video

PALERMO
Appuntamenti
Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando oggi consegnerà la cittadinanza onoraria a Medici senza Frontiere per l’attività medico-umanitaria che l’organizzazione internazionale svolge in Sicilia e in mare. A riceverla sarà Ahmad Al Rousan, mediatore culturale italiano di origine giordana, impegnato nei progetti Msf per la migrazione in Italia, Tunisia e sulle navi di Msf, al quale il Comune conferirà anche la "Benemerenza della Città". La cerimonia si terrà presso la Sala delle Lapidi di Palazzo delle Aquile, alle ore 15.30.

A teatro
Oggi alle 18.30, il Teatro Massimo aprirà le porte per un importante evento di beneficenza per sostenere concretamente l'azione di Msf: la prova ante-generale della Bohème di Giacomo Puccini, il cui ricavato sarà devoluto ai progetti di assistenza alle vittime di guerre, epidemie, catastrofi naturali, che Msf porta avanti in oltre 60 paesi del mondo. A introdurre la serata il sovrintendente del Teatro Massimo, Francesco Giambrone, e Gabriele Eminente, direttore generale di Msf. Biglietti 10 – 25 euro.

Da sentire
Oggi alle 21,30 al teatro Agricantus ci sarà il concerto di Enzo Carro “Canta Napoli”. Il cantante proporrà le canzoni del repertorio napoletano tradizionale. Biglietti 8-10 euro.

Schermi
Oggi alle 18,30 e alle 21,15 alla multisala Aurora di Tommaso Natale, si proietta “In un posto bellissimo” di Giorgia Cecere con Isabella Ragonese. Lucia è una donna semplice. Sposata con Andrea, negli anni ha sempre lasciato al marito la responsabilità di decidere cosa sia giusto fare in ogni situazione. All’improvviso, la scoperta del tradimento di Andrea e l’incontro con Feysal, un ragazzo straniero che vende oggetti per strada, stravolgono tutte le sue certezze.
-
Ventiduesimo anniversario della morte del Beato di Brancaccio, Padre Pino Puglisi. Ecco il programma di iniziative messo a punto dal centro Padre Nostro e dal Comune. Oggi alle 21, al piazzale Anita Garibaldi ci sarà lo spettacolo “Cosa possono fare? Ucciderci?” a cura dell’associazione culturale Polizia Municipale Palermo e dei ragazzi del Centro Padre Nostro. Ingresso libero.

Appuntamenti
Oltre 100 piloti appartenenti a otto diverse categorie che vanno dai kart 60 baby e mini riservati ai bambini di 8/11 anni, a quelli carenati che più si avvicinano a veri e propri prototipi dell'automobilismo. E poi i migliori piloti della regione che hanno ottenuto traguardi nazionali come Alessio Pollara, Giuseppe Giametta, Francesco Alaimo, Massimiliano Mazara, Giuseppe Moscarelli e Vincenzo Palermo. Al via il II° Trofeo del Mare e I° Trofeo Conca D’Oro. Un grande show, uno spettacolo da non perdere.  Fino  al 20 settembrel’area parcheggi del centro commerciale Conca d’Oro di via Lanza di Scalea ospita le sfide regionali di Go Kart e la settimana motoristica.
-
Novità assoluta la categoria “Rent” che consentirà a tutti i neofiti di partecipare alle gare con i kart da noleggio 4T cc270 provando le emozioni di stare alla guida.
-
A Villabate è in pieno svolgimento la festa tradizionale di San Giuseppe Lavoratore. Dell'amministrazione comunale da poco eletta  e già al lavoro su vari fronti del territorio, fa parte il grande cantante Simone Alaimo, nominato assessore a Cultura, Sport, Turismo e Spettacolo. E’ stato lui a promuovere la manifestazione con un ricco cartellone di eventi. Oggi e domani la piazza sarà animata da eventi di arte, moda e canto a cura di Art Nobless.

Da vedere
Oggi, alle ore 15.30 nell'atrio di Palazzo delle Aquile, sarà inaugurata la mostra sulla vita e le opere del poeta irlandese, William Butler Yeats (1865-1939), Premio Nobel per la letteratura, in occasione del 150.mo anniversario della sua nascita. All’inaugurazione della mostra, curata da da Casa Italia Cultural Centre di Dublino, sarà presente, tra gli altri, il presidente del Consiglio comunale, Salvatore Orlando.
-
Il Museo Civico di Castelbuono, ospita fino al 19 novembre, due mostre: “As unreal as everything else”di Seb Patane e “Grand Hotel ed des Palmes” di Luca Trevisani, a cura di Laura Barreca e Valentina Bruschi. La prima presenta un nuovo video sulla pratica dei Book Club, gli incontri dove i membri del gruppo si riuniscono per discutere di un libro scelto. La mostra di Trevisani fa parte di un progetto complessivo sul rapporto uomo-natura E si sviluppa su un lavoro di ricerca durato diversi mesi, con il Museo Minà Palumbo, a partire dalla collezione botanica e dall’erbario ottocentesco.
-
Per Hermann Nitsch la distruzione è da intendersi come rigenerazione e rinascita, ma solo dopo una purificazione. Poco importa se il resto del mondo non comprende, l’artista austriaco è uno dei principali esponenti del cosiddetto “Azionismo viennese”. Una retrospettiva sulle opere di Nitsch è in corso allo spazio Zac dei Cantieri alla Zisa (via Paolo Gili 4): “Hermann Nitsch – das Orgien Mysterien Theatre” è curata dallo stesso artista  con Giuseppe Morra e Michel Blancsubé. L’esposizione è organizzata da Ruber.contemporanea, sponsorizzata da Elenk’art. Esposta una selezione delle opere di Nitsch, parecchie delle quali giungono dopo la cancellazione della mostra a Città del Messico. Fino al 20 settembre, dalle 9,30 alle 18,30. Ingresso gratuito.  Domani alle 19,30 sarà presentato il catalogo della mostra, edito da Glifo, e sostenuto come l'esposizione da Elenk'art: contiene un inedito apparato di foto e i testi critici. Presenti Andrea Cusumano, Andrea Le Moli, Emilia Valenza e Giulia Ingarao.
-
Fino Al 30 settembre all’Orto Botanico di via Lincoln sarà possibile visitare il Museo delle Palme. Il progetto è di A progect space. L’obiettivo è quello di rivitalizzare una collezione dell’Orto risalente agli anni 90 quando alcuni maestri italiani della pittura furono ispirati proprio dalle palme.
-
E’ stata prorogata fino al 27 settembre a palazzo Abatellis di via Alloro ci sarà la mostra “Bozzetti e modelli del 700 e del primo 800 dalle collezioni di palazzo Abatellis”, a cura di Gioacchino Barbera e Evelina de Castro. L’allestimento si potrà visitare dal martedì al venerdì dalle 9 alle 19 e sabato e domenica fino alle 13,30.
-
Villa Zito (via Libertà 52) riapre le porte e si trasforma in una grande pinacoteca di circa mille metri quadrati di sale espositive, disposte su tre piani. I visitatori potranno scoprire le opere più rappresentative della collezione pittorica della Fondazione Sicilia. Tele di grande valore, realizzate tra ‘600 e ‘900, dai più grandi maestri della storia dell’arte italiana. Il tutto è frutto del recupero dei pezzi dell’ex Banco di Sicilia, riottenuti dalle diverse filiali; e da altri, provenienti dal patrimonio della ex Cassa di Risparmio Vittorio Emanuele per le province siciliane. Orari: martedì e giovedì, sabato e domenica 16/20, mercoledì e venerdì, 10/14. Biglietti: 5/3 euro.
-
La Via Crucis, o “via della croce”, è un rito che propone una riflessione sul percorso doloroso di Gesù Cristo che si avvia alla crocifissione sul Golgota. Durante la Settimana Santa i cristiani pregano di fronte a quattordici immagini, dette “stazioni” della passione di Cristo. Le opere di Fernando Botero raccolte per l’esposizione “VIA CRUCIS la pasión de Cristo” rappresentano una svolta nella carriera dell’artista, senza per questo mettere in ombra il tratto originale e peculiare del linguaggio che lo ha reso famoso. E’ possibile ammirare la mostra al Complesso Monumentale Palazzo Reale, Cappella Palatina fino al 30 settembre. Da lunedì al sabato dalle ore 8.15 alle ore 17.40 (ultimo biglietto ore 17.00). Domenica e festivi dalle ore 8.15 alle ore 13.00 (ultimo biglietto ore 12.15).

MESSINA
Da vedere
Fino al 30 settembre Lipari ospita la mostra “Eolie 1950-2015. Mare Motus” allestita nella ex Chiesa S. Caterina. A cura di Lea Mattarella e Lorenzo Zichichi, l’esposizione è l’ultimo step di un grande progetto comunitario biennale - Mareolie - concepito dall’architetto Michele Benfari (già direttore del Museo archeologico) e dall’archeologa Maria Clara Martinelli per valorizzare in chiave contemporanea l’area fortificata del Castello, già sede del prestigioso Museo Bernabò Brea.  Ingresso gratuito. Orari 10-19: aperto tutti i giorni.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X