Sabato, 31 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Video Cultura A San Mauro Castelverde visita alle Gole di Tiberio - Video

A San Mauro Castelverde visita alle Gole di Tiberio - Video

In questo video, alcuni scorci delle Gole di Tiberio

PALERMO
Schermi
Cinema sotto le stelle, da stasera al 6 settembre, al complesso dello Spasimo per “Esco (allo scoperto)”, rassegna curata da Sudtitles con il sostegno della SIAE. Nel programma curato da Andrea Inzerillo, film dell’anno e cortometraggi storici dalla Panaria Film. La rassegna sarà
inaugurata stasera alle 21,30 dalla proiezione di “Bianche Eolie” di Renzo Avanzo, Quintino Di Napoli, Pietro Moncada seguito del primo film di Sergio Misuraca “Fuori dal coro”, presente il cast e per la SIAE, il regista Andrea Purgatori. La commedia è interpretata da Alessio Barone, Dario Raimondi, Alessandro Schiavo, Consuelo Lupo, Salvo Piparo, Aurora Quattrocchi, Marta Richeldi, Sergio Vespertino, Emanuela Mulé, Antonello Puglisi e Lello Analfino, autore delle musiche originali. Ingresso libero.
-
Stasera e mercoledì alle 18,30 e 21,15 all’Aurora di Tommaso Natale, domani alle 16,30/18,30/20,40 e 22,45 all’Igiea lido di vai Ammiraglio Rizzo, si proietta “Il fidanzato di mia sorella” di Tom Vaughan, con Salma Hayek, Jessica Alba e  Pierce Brosnan. Richard è un brillante professore di Cambridge con una passione sfrenata per la poesia romantica e per le belle donne; sta per diventare padre di un bambino da Kate, giovane studentessa americana che ha frequentato il suo corso. ma si imbatte perde la testa per Olivia, eccentrica scrittrice di romanzi e… sorella della sua fidanzata.

Appuntamenti
Nell’ambito della manifestazione “Un’estate con SiciliAntica” oggi dalle 9,30 a San Mauro Castelverde è prevista una visita alle splendide Gole di Tiberio. Dopo il pranzo in agriturismo, si proseguirà per Gangi dove si farà una visita a Palazzo Sgadari, tra i più antichi del paese, che dal 1995 ospita il Museo Civico con reperti archeologici di varie epoche, ritrovati soprattutto nel vicino monte Albuchia e a Gangi Vecchio; il museo custodisce una collezione di armi e, nella pinacoteca, le opere donate dal pittore siciliano Gianbecchina. E’ obbligatoria la prenotazione. Le gole di Tiberio è uno dei siti Geoparks Network riconosciuto dall’Unesco per le sue valenze geologiche.
-
14 comuni per “Un territorio da amare”: oggi e fino a fine settembre il G.A.L. Metropoli Est celebra il lavoro svolto con un calendario fitto di appuntamenti, oltre 100 artisti coinvolti, mostre e spettacoli. Un modo coinvolgente per raccontare la riappropriazione di luoghi suggestivi, beni restaurati, per scoprire la valorizzazione e promozione degli itinerari rurali, i sapori e le arti del territorio. Si inizia oggi al castello di Mezzojuso con una rievocazione storica: un percorso fra il sacro e il profano che inizierà dal Castello con uno spettacolo in multivisione, per raccontare con suoni e colori le tradizioni di Mezzojuso e che poi si snoderà in una passeggiata alla scoperta del patrimonio artistico e architettonico.

Da sentire
Per il V festival internazionale Palermo Classica, stasera alle 21,30 nel chiostro dello Steri, si esibirà il “César Franck String Quartet”, ensemble formato nel 2013, sotto la guida di Adorno, che sin da subito  si è segnalato come una delle realtà cameristiche siciliane di maggior rilievo. Il quartetto si perfeziona regolarmente con Kopelman, storico primo violino del Quartetto Borodin. Stasera verranno eseguiti La sinfonia opera 59 n. 3  “Razumovsky” di Beethoven e il pezzo opera 96 n. 12 “Americano” di Dvorak”. I biglietti costano 11,50 euro. al botteghino e sul boxoffice.
-
Stasera alle 21 Altavilla Milicia, ospiterà il cantautore di Correggio Marco Ligabue. Non un semplice concerto perchè, prima di far divertire la piazza con i brani del suo ultimo cd "Luci", Marco Ligabue racconterà la nascita di uno dei suoi ultimi pezzi "Il silenzio è dolo". Il cantautore narra che, dopo esser venuto a conoscenza della storia di Ismaele La Vardera, giovane cronista che ha denunciato i brogli elettorali di Villabate, ha scritto un libro. Al dibattito parteciperanno il sindaco di Altavilla Nino Parisi, Ismaele La Vardera, Valeria Grasso e Gianluca Maria Calì. Modera Vincenzo Sparti.
-
Stasera alle 21,30 a Campofelice di Roccella in piazza Garibaldi, spettacolo di musica popolare tradizionale a con il gruppo "Nadur". Storico band di ricerca della tradizione musicale siciliana formata da Giuseppe Cusumano ai fiati e violino; Nicola Lipari al violino; Giuseppe Polizzi a mandolino, chitarra e bouzuki; Saro Apprendi, voce e tamburello; Accursio Scarpitta a voce e percussioni; Mimmo Ghegghi voce e chitarra; Carmela Ghegghi, voce. Con la partecipazione straordinaria di Sergio Li Puma al contrabbasso. L’ingresso al concerto è libero.

Marineo (FOTO)
Lab Orchestra con Minutella
Una serata di festa e di musica in piazza Arciprete Inglima a Marineo in occasione dei Festeggiamenti di San Ciro. Protagonista alle 22 la Lab Orchestra di Massimo Minutella diretta da Antonio Zarcone, che propone “Una canzone c'è sempre", passeggiata musicale dagli anni ‘60 ad oggi attraverso racconti e canzoni; non mancheranno momenti di riflessione con omaggi ad artisti siciliani come Rosa Balistreri e Giuni Russo, per provare a ballare con le canzoni che hanno segnato le estati di tutti i tempi. Guest, la voce nera di Vito De Canzio. Ingresso libero, al termine i fuochi pirotecnici.
-
L’istituzione spazi socio culturali Ospedaletto di Lascari ospita stasera alle 21 nell’ex centro antimalarico, l’Umberto Capilongo quartet che  propone musiche jazz made in Sicily. La band è formata da Umberto Capilongo alla chitarra jazz, Marcello Arrabito alla batteria, Giuseppe Campisi al contrabbasso e Francesco Patti al sax tenore. Nato a Cefalù nel 1989, Umberto Capilongo ha studiato chitarra jazz inizialmente con il virtuoso chitarrista  al “Saint Louis College of Music”, e si è perfezionato nel linguaggio bebop  e bossanova, con Giovanni Mazzarino.
-
Stasera alle 22 in piazza del Popolo a Geraci Siculo, concerto di  Luca Tudisca, il cantautore di Amici 14, uno dei due, oltre a Itto Urgesi, che è riuscito a ottenere il banco nella classe della quattordicesima edizione. Molto apprezzato per le sue doti canore e per la sua sensibilità, Luca è stato tra i più amati dal pubblico della trasmissione. Probabilmente è uno degli allievi più grandi d'età di quest'anno, ma ciò non gli ha impedito di rincorrere il suo sogno e chissà che non possa essere questa la volta buona: lui non si è arreso e speriamo che il destino possa ripagarlo come merita.

Da vedere
Alla sala espositiva del Margaret Cafè di Terrasini in via Madonia 93, si può visitare la mostra di pittura intitolata "Metamorfosi" di Evelin Costa e Pino Manzella. Una serie di quadri che secondo diverse sfaccettature rappresentano la metamorfosi, simbolo della trasformazione e della complessità del reale. Diverse interpretazioni del tema a partire dal mito, dalla letteratura e da una osservazione critica della realtà. Ironia, fantasia, sogno, stupore come strumenti per affrontare e decodificare l’esistente. La mostra sarà visitabile tutti i giorni fino al 10 settembre

-

Continua ad Isola delle Femmine la collettiva itinerante dedicata al Beato PINO PUGLISI inaugurata lo scorso 5 giugno alla Cattedrale di Palermo. Dal 3 al 25agosto, presso la Parrocchia Maria SS delle Grazie di Isola delle Femmine, si potranno ammirare le opere che i 24 artisti hanno intitolato al Beato Padre Puglisi.
-
Alla civica galleria d'arte moderna di Monreale, una mostra di libri d'artista, “Dialogus Creaturarum Moralisatus” in formato leporello (un'unica striscia di carta piegata a fisarmonica), a cura di Antonina Greco. In mostra le opere di Giuseppe Agnello, Mariano Brusca, Gai Candido, Franco Castiglione, Liliana Conti Cammarata, Nicolò D’Alessandro, Rosetta D’Alessandro, Isabella Ducrot, Antonio Freiles, Laura Giambarresi, Nella Giambarresi, Carla Horat, Giuseppe La Bruna, Michele Lambo, Carlo Lauricella, Rossella Leone, Giovanni Leto, Gaetano Lo Manto, Carmelo Marchese, Elmo Napoli, Gina Nicolosi, Arianna Oddo, Enzo Patti, Marilena Pecoraro, Lorenzo Reina, Salvatore Rizzuti, Salvatore Salamone, Paolo Sardina, Franco Spena, Enzo Venezia, Vincenzo Ventimiglia. Fino al 5 settembre, dal lunedì al sabato 9/13 e 15/18.
-
Alla galleria FrancescoPantaleone Arte contemporanea, la mostra “Le declinazioni della pittura”, collettiva a cura di Arianna Rosica, che racchiude opere di Stefano Arienti, Marco Bongiorni, Giuseppe Buzzotta, Paolo Canevari, Stefania Galegati Shines, John Kleckner, Angelo Mosca, Seb Patane, Jo Robertson, Angelo Sarleti, Michele Tocca e Vedovamazzei. Un incontro/confronto tra artisti di diverse generazioni pronti a presentare diverse modalità di declinare la pittura oggi. Una pittura che, mantenendo un’armonia sottesa misteriosamente nascosta, si fa installazione, gesto, azioni e processi. Fino al 15 settembre, dal martedì al venerdì dalle 10 alle 19, sabato fino alle 18.
-
Fino Al 30 settembre all’Orto Botanico di via Lincoln sarà possibile visitare il Museo delle Palme. Il progetto è di A progect space. L’obiettivo è quello di rivitalizzare una collezione dell’Orto risalente agli anni 90 quando alcuni maestri italiani della pittura furono ispirati proprio dalle palme.
-
E’ stata prorogata fino al 27 settembre a palazzo Abatellis di via Alloro ci sarà la mostra “Bozzetti e modelli del 700 e del primo 800 dalle collezioni di palazzo Abatellis”, a cura di Gioacchino Barbera e Evelina de Castro. L’allestimento si potrà visitare dal martedì al venerdì dalle 9 alle 19 e sabato e domenica fino alle 13,30.
-
Fino al 7 settembre la Galleria d’arte moderna (piazza Sant’Anna) ospita la doppia mostra “Immaginari di uno stare” a firma Gianni Pettena e Marc William Zanghi. Un originale dialogo tra la pittura di Marc William Zanghi, uno tra i più importanti rappresentanti della giovane arte siciliana, la cui figurazione s’inserisce sul sentiero tracciato dai protagonisti della Scuola di Palermo, e gli interventi architettonici di Gianni Pettenatra gli esponenti più accreditati dell’architettura radicale, sorta a Firenze alla fine degli anni ‘60.  L’esposizione, a cura di Lorenzo Bruni, presenterà trenta dipinti e sculture di Marc William Zanghi collocati negli spazi della galleria, appositamente modificati da tre interventi di Gianni Pettena. Martedì- domenica dalle 9,30 alle 18,30, biglietti: 6/4 euro.
-
Villa Zito (via Libertà 52) riapre le porte e si trasforma in una grande pinacoteca di circa mille metri quadrati di sale espositive, disposte su tre piani. I visitatori potranno scoprire le opere più rappresentative della collezione pittorica della Fondazione Sicilia. Tele di grande valore, realizzate tra ‘600 e ‘900, dai più grandi maestri della storia dell’arte italiana. Il tutto è frutto del recupero dei pezzi dell’ex Banco di Sicilia, riottenuti dalle diverse filiali; e da altri, provenienti dal patrimonio della ex Cassa di Risparmio Vittorio Emanuele per le province siciliane. Orari: martedì e giovedì, sabato e domenica 16/20, mercoledì e venerdì, 10/14. Biglietti: 5/3 euro.
-
La Via Crucis, o “via della croce”, è un rito che propone una riflessione sul percorso doloroso di Gesù Cristo che si avvia alla crocifissione sul Golgota. Durante la Settimana Santa i cristiani pregano di fronte a quattordici immagini, dette “stazioni” della passione di Cristo. Le opere di Fernando Botero raccolte per l’esposizione “VIA CRUCIS la pasión de Cristo” rappresentano una svolta nella carriera dell’artista, senza per questo mettere in ombra il tratto originale e peculiare del linguaggio che lo ha reso famoso. E’ possibile ammirare la mostra al Complesso Monumentale Palazzo Reale, Cappella Palatina fino al 30 settembre. Da lunedì al sabato dalle ore 8.15 alle ore 17.40 (ultimo biglietto ore 17.00). Domenica e festivi dalle ore 8.15 alle ore 13.00 (ultimo biglietto ore 12.15).

MESSINA
Da vedere
Fino al 30 settembre Lipari ospita la mostra “Eolie 1950-2015. Mare Motus” allestita nella ex Chiesa S. Caterina. A cura di Lea Mattarella e Lorenzo Zichichi, l’esposizione è l’ultimo step di un grande progetto comunitario biennale - Mareolie - concepito dall’architetto Michele Benfari (già direttore del Museo archeologico) e dall’archeologa Maria Clara Martinelli per valorizzare in chiave contemporanea l’area fortificata del Castello, già sede del prestigioso Museo Bernabò Brea.  Ingresso gratuito. Orari 10-19: aperto tutti i giorni.

RAGUSA
Da vedere
È il Guccione più intimo e familiare, quello di “Piero Guccione. Amori” in mostra a Scicli (Rg) negli spazi del movimento “Vitaliano Brancati” dal 9 agostoe fino all’8 settembre (in Via Mormino Penna, ingresso gratuito). Un’esposizione curata dallo storico dell’arte Paolo Nifosì e dedicata ai pastelli meno conosciuti o addirittura inediti di Piero Guccione, doni del grande maestro alla sua compagna, Sonia Alvarez, o agli amici più cari e fraterni in occasione di compleanni e anniversari. Sessanta opere dal soggetto delicatissimo e di piccolo formato - come brevi poesie - che per un mese intero escono dagli spazi privati, le case degli “amici di Piero”, per essere condivise con il grande pubblico di appassionati, desiderosi di ammirare l’arte del maestro. Dopo Modica, anche Scicli, città natale di Guccione, vuole rendere omaggio ai suoi 80 anni con questa mostra organizzata dal Movimento “Vitaliano Brancati” e dall’Amministrazione comunale grazie alla collaborazione di numerosi sponsor. “Piero Guccione. Amori” sarà visitabile a Scicli fino all’8 settembre tutti i giorni, dalle 10 alle 13 e dalle 16.30 alle 24. Ingresso gratuito. Orari: tutti i giorni 10-13 e 16.30-24.

AGRIGENTO
Da gustare
Tutto pronto per la prima edizione dello Stoccatello Wine Festival, evento enogastronomico per scoprire i valori della comunità autentica e genuina di Menfi. Oggi appuntamento alla Fattoria Lombardo per gustare i prodotti dell’orto. Al calar del sole, prenderà vita nella tenuta Stoccatello il “Percorso di Gusto Agadir” della soc. Coop. Conserva i Colori. In un’atmosfera tipicamente araba, sarà possibile degustare il piatto marocchino per eccellenza, il Cous Cous, ricco di storia e simbolo di sintesi di culture, a base di carne o di pesce, in abbinamento ai vini Stoccatello , il melone giallo e i prodotti di Conserva i Colori. E ancora, l’atellier Bladis presenterà la nuova collezione di abiti dedicati alla sposa: otto giovani ragazze del territorio sfileranno in un’inebriante atmosfera che richiama l’antica tradizione del vino. A seguire la premiazione di “Prova la vendemmia a Stoccatello” e del concorso fotografico “Stoccatello Scatta e Vinci”, prima di chiudere con il lancio delle lanterne che saranno omaggiate ai partecipanti.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X