Domenica, 27 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Da Palermo a Messina, prevenzione sui binari: consulti in treno contro il tumore al seno

Da Palermo a Messina, prevenzione sui binari: consulti in treno contro il tumore al seno

Da Palermo a Messina, la prevenzione viaggia in treno. Appuntamento con Frecciarosa, con il progetto di prevenzione del tumore al seno promosso dalla Fondazione IncontraDonna con il Gruppo FS Italiane e il patrocinio del ministero della Salute che prevede visite, consulenze ed ecografie gratuite a bordo dei treni ad alta velocità, Intercity e Regionali e nei FrecciaLounge di Roma Termini e Milano Centrale.

Oggi Frecciarosa ha fatto  tappa in Sicilia, con consulti a bordo dell’Intercity in viaggio fra Palermo e Messina: IC 730 Palermo-Messina (10-12.55) con fermate a Termini Imerese, Cefalù, Sant'Agata di Militello, Capo D’Orlando-Naso, Patti, Barcellona-Castroreale, Milazzo. IC 723 Messina-Palermo (16.15-19.25) con fermate a Milazzo, Barcellona-Castroreale, Patti, Capo D’Orlando-Naso, Sant'Agata di Militello, Santo Stefano di Camastra-Mistretta, Cefalù, Termini Imerese.

A bordo del treno una oncologa e un medico specializzando, volontarie di Incontradonna hanno incontrato le viaggiatrice, fatto consulenza sull'importanza della prevenzione e distribuito il Vademecum della salute, scaricabile gratuitamente anche sul sito www.incontradonna.it, sulla piattaforma www.frecciarosa.it e sui siti dei partner dell’iniziativa.

Tra gli obiettivi di Frecciarosa quello di incentivare la cultura della prevenzione e favorire la diagnosi precoce del tumore alla mammella che, grazie anche ad una maggiore attenzione agli screening, ha visto diminuire la mortalità di quasi il 7% negli ultimi sei anni.

Tutto questo, tra l’altro, a pochi giorni dalle nuove raccomandazioni europee sull’implementazione degli screening oncologici e a fronte dei 55mila nuovi casi l’anno con un 88% di sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi. Dati significativi che trovano proprio nella prevenzione e nell’innovazione farmacologica i fattori determinanti.

Dopo le restrizioni imposte dalla pandemia, quest’anno la prevenzione è tornata a viaggiare in treno con una serie di iniziative a bordo che hanno collegato il nord e il sud del Paese. Il claim scelto è ‘Riaccendiamo la prevenzione’, che si è declinato con un programma più capillare su tutto il territorio italiano rispetto all’ultima edizione.

video di Marcella Chirchio 

intervista a Lavinia Insalaco, oncologa

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X