Venerdì, 01 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Hub semivuoti, in Sicilia crollo delle vaccinazioni anche per il caldo

Hub semivuoti, in Sicilia crollo delle vaccinazioni anche per il caldo

Meno vaccinazioni per via del caldo. Le alte temperature influiscono negativamente anche nella campagna di immunizzazione in Sicilia. Una conferma che arriva da Renato Costa, commissario straordinario per l'emergenza Covid in Sicilia.

Le temperature hanno praticamente frenato le vaccinazioni svuotando gli hub regionali: mercoledì le somministrazioni sono state appena 16.394 mentre domenica scorsa era stato toccato il minimo storico con 15.366 dosi inoculate in 24 ore. Anche alla Fiera del Mediterraneo di Palermo, che è l’hub regionale più grande tra quelli in funzione, il numero dei vaccinati è drasticamente calato da quattromila a circa mille presenze giornaliere ed anche il trend siciliano dell’ultima settimana è sceso poco al di sotto delle 20mila vaccinazioni al giorno, ben lonta- no dal record raggiunto il 5 giugno con 59.907 dosi.

"Molti - dice Costa - stanno rinviando la vaccinazione a settembre, al rientro dalle vacanze, ma è un errore: si rischia di creare sovraffollamenti, mentre in questi giorni stimiamo un media di trenta minuti, compresa l'attesa post- inoculazione".

Il medico, invece, è cauto sulla stima della "diserzione" da parte degli insegnanti: "Probabilmente molti docenti sono rientrati nelle vaccinazioni per fasce di età, dunque non sono stati registrati per categoria".

Stando ai numeri la Sicilia è ancora penultima in Italia con il 38,7 per cento come percentuale di non vaccinati. In particolare è fanalino di coda tra i 70-79 anni con il 16,3 per cento, pari a 101.339 persone che non hanno ricevuto nemmeno una dose mentre sono 75.216 i non immunizzati tra gli over 80; 171.372 tra i sessantenni e 254.388 tra quelli che hanno più di 50 anni.

Complessivamente oltre mezzo milione di persone potenzialmente a rischio, che sono in ritardo o peggio senza voglia di vaccinarsi: mancano all’appello pure il 5 per cento degli operatori sanitari che ri schiano la sospensione e c’è un balletto di cifre per il personale della scuola.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X