Martedì, 13 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Mago e guaritore, ma truffava la gente: arrestato siciliano, accusato anche di omicidio colposo

Mago e guaritore, ma truffava la gente: arrestato siciliano, accusato anche di omicidio colposo

Omicidio colposo: è l'accusa con la quale i carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria hanno arrestato il mago Davide De Simone, di 40 anni, siciliano d'origine. L'arresto è stato fatto in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Palmi, Barbara Borrelli su richiesta del procuratore facente funzioni Giuseppe Casciaro e del sostituto Giorgio Panucci.

Ai domiciliari è finita la moglie di De Simone V.G. di 37 anni accusata di ricettazione. L'uomo, secondo l'accusa, era riuscito a raggirare un disabile mentale spingendolo a sospendere una cura farmacologica e a rifiutare un intervento, cosa che lo ha portato al decesso.

Le indagini sono scattate nel gennaio 2019 grazie alla segnalazione al 112 da parte del direttore di filiale di un ufficio postale che aveva notato l’atteggiamento ambiguo di un cliente e di una donna rimasta fuori. Durante perquisizioni a carico dei due, i militari dell’Arma avevano rinvenuto e sequestrato vari monili d’oro, due cartucce per armi da fuoco e una cospicua somma di denaro.

Nel corso delle indagini i carabinieri hanno svelato il modus operandi del mago, il quale, approfittando della fragilità e della vulnerabilità delle sue vittime, convinte di essere colpite da negatività o sfortune, e facendo leva su una delle tradizioni popolari più radicate, con amuleti e talismani portafortuna venduti a peso d’oro, procedeva all’incantesimo con la promessa di sconfiggere il «Maligno». In alcuni casi, vantando poteri soprannaturali. millantava di curare una malattia o riconquistare il partner perduto. Durante la celebrazione di alcuni di tali riti esoterici, il mago avrebbe violentato tre donne che si erano rivolte a lui per riconquistare la propria anima gemella.

Ben più grave l’accusa di avere ricercato e conquistato una forte empatia da parte di un uomo affetto da infermità mentale e deficienza psichica;, raggirandolo a tal punto da farsi consegnare mensilmente l’intero importo della pensione d’invalidità, ingenerando nel malcapitato un forte stato di sudditanza e influenza tale da indurlo perfino a sospendere la cura farmacologica cui era sottoposto all’Ospedale di Polistena (Reggio Calabria) e a rifiutare di sottoporsi a un importante intervento chirurgico, al punto da perdere la vita.

IL GIP

"Un vero e proprio professionista dell'inganno, pronto ad approfittare dei momenti di defaillance e delle debolezze delle persone, dando false speranze in cambio di denaro". Così il gip Barbara Borelli nell'ordinanza di custodia cautelare in carcere definisce Davide De Simone.

Nell'ordinanza di arresto, in cui il giudice ha sottolineato la "spiccata personalità criminale" dell'indagato, si legge che "alle vittime di sesso femminile in uno stato di maggiore fragilità e depressione, e pertanto più vulnerabili, egli ha riservato il trattamento più crudele, perché proteso non solo più al denaro, ma alla violazione dell'intimità sessuale".

In merito al decesso del soggetto che ha rifiutato di farsi curare l'infarto intestinale dai medici dell'ospedale di Polistena perché aspettava "il santone dalla Sicilia", il gip ha scritto che la morte dell'invalido "è in rapporto di causalità diretta con l'operato del 'mago' che, certamente consapevole dello stato di deficienza psichica della vittima, ha scelleratamente e subdolamente alimentato le sue credenze sul soprannaturale".

"Basta un consulto - era scritto sull'insegna dello studio di De Simone a Reggio Calabria - e saranno finiti i vostri problemi e le vostre preoccupazioni". "L'invito dell'Arma - ha detto il maggiore Cristian Tedeschi, comandante della compagnia dei carabinieri di Reggio Calabria, in merito all'arresto del mago Davide De Simone - è quello di affidarsi alle forze dell'ordine segnalando situazioni di tal genere e fare intervenire personale sanitario per le cure del caso".

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X