Sabato, 28 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Viaggi

Home Viaggi Il Fai apre le porte di Palazzo dei Congressi a Roma

Il Fai apre le porte di Palazzo dei Congressi a Roma

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Icona dell'architettura del '900 italiano, ideato nel '39 con le linee pure e nitide dall'architetto Adalberto Libera per il nascente complesso dell'E42, l'esposizione universale che avrebbe dovuto celebrare l'Italia dell'epoca di Mussolini, è il Palazzo dei Congressi all'Eur la nuova apertura straordinaria per le giornate del Cosa Fai oggi, a cura dei volontari della Delegazione Fai di Roma, in programma sabato 22 gennaio. Chiamato inizialmente Palazzo dei Ricevimenti dei Congressi e delle Feste, l'edificio era stato ideato come fulcro del progetto urbanistico dell'E42 dove all'incrocio tra le vie principali (cardo e decumano come nella tradizione antica romana) doveva fronteggiare il Palazzo della Civiltà Italiana, più noto come Colosseo quadrato. Venne completato quasi del tutto, ma l'idea dell'E42 s'infranse con lo scoppio della seconda guerra mondiale e non fu più portato a termine. Nei primi anni '50, il progetto da cui poi ha avuto origine il quartiere dell'Eur ha ritrovato nuova vita, se pur con la difficoltà della damnatio memoriae. Il Palazzo dei Congressi era, sì, l'espressione dell'architettura razionalista voluta da Libera, ma si intrecciava con i ricordi dell'architettura classica romana. Così negli anni ha ospitato i grandi congressi di partito, le Olimpiadi del '60 con le gare di scherma, manifestazioni culturali, fino all'ultimo G20 con il centro media a cui erano accreditati 1.200 giornalisti di tutto il mondo.
    Oltre alle due importanti facciate d'ingresso, il grande spazio interno modulabile e l'arena da 700 posti, da non perdere, la molteplicità dei marmi lavorati con un preciso segno grafico, le file di alberi di ulivo sul tetto a richiamare il verde dei Castelli romani e poi le grandi opere di Achille Funi, l'affresco di Gino Severini e i mosaici di Luigi Canevari. Info: www.faiprenotazioni.fondoambiente.it (ANSA).
   

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X