Lunedì, 17 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Viaggi

Home Viaggi Mostre: 'Paesi vaghissimi', Zola e la pittura di paesaggio

Mostre: 'Paesi vaghissimi', Zola e la pittura di paesaggio

Viaggi
© ANSA

(ANSA) - MODENA, 09 DIC - 'La Galleria. Collezione e Archivio Storico' di Bper Banca presenta, dal 10 dicembre al 13 marzo negli spazi espositivi di Modena, la mostra dossier 'Paesi vaghissimi. Giuseppe Zola e la pittura di paesaggio', a cura di Lucia Peruzzi. L'esposizione è dedicata a Giuseppe Zola (1672-1743), pittore originario di Brescia e giunto giovanissimo a Ferrara, dove ha svolto tutta la sua attività. Considerato maestro nella pittura di paesaggio, l'artista è stato in grado di ritagliarsi una posizione rilevante presso la borghesia e la nobiltà estense, per le quali ha prodotto una considerevole quantità di paesaggi destinati a impreziosire saloni e gallerie.
    Zola è una figura singolare nel contesto culturale e artistico ferrarese del XVIII secolo per la sua vastissima produzione di dipinti quasi interamente a carattere paesaggistico, in grado di soddisfare, con la piacevolezza del soggetto e della conduzione pittorica, la crescente richiesta di tele per arredare i palazzi della città. Il percorso della mostra si articola attraverso otto tele provenienti dalla nuova sede del Monte di Pietà di Ferrara, edificata nel 1756. A seguito della fusione per incorporazione della Cassa di Risparmio di Ferrara in Bper Banca, avvenuta nel 2017, queste opere ed altri 24 dipinti dello stesso autore sono entrati a fare parte della collezione d'arte del gruppo bancario, che ad oggi comprende oltre mille capolavori, dal Quattrocento al Novecento. (ANSA).
   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X