Mercoledì, 23 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Viaggi

Home Viaggi Eurovision Song Contest, per Booking Italia trionfa

Eurovision Song Contest, per Booking Italia trionfa

Conto alla rovescia per l'Eurovision Song Contest 2021, il più grande evento di musica dal vivo al mondo, che torna in scena dopo quasi due anni di assenza. In programma, una settimana a base di musica, canzoni, spettacoli sfarzosi e leggendarie performance dal vivo (con tanto di ballerino che corre in una ruota da criceto e pianoforte in fiamme), in vista della finale del 22 maggio. Ma chi sarà il trionfatore a Rotterdam? Sulla base dei risultati dell'ultimo decennio, l'Italia è il membro dei Big Five che ha ottenuto i migliori risultati in termini di punteggio ma non ha mai vinto. Booking.com ha stilato un suo personale pronostico, combinando i brani che non smetteremmo mai di cantare (magari non perfettamente se non parliamo la lingua) con i luoghi che amiamo visitare. Il colosso dell'ospitalità, partner ufficiale dell'Eurovision Song Contest 2021 per i viaggi, ritiene infatti che le preferenze di viaggio influenzino la scelta del Paese per cui votiamo. Il pezzo di Malta "Je Me Casse" sarà sicuramente un successo, così come l'outfit originale e affascinante dei concorrenti islandesi, ma chi vota potrebbe ritrovarsi ad assegnare i fatidici "douze points" (dodici punti) al Paese dove preferirebbe trascorrere le vacanze, soprattutto se potrà andarci per l'Eurovision Song Contest 2022.
    combinando i favoriti secondo i bookmaker per questa edizione del 2021 con i punteggi medi delle recensioni lasciate dai viaggiatori su Booking.com a partire da maggio 2019 (anno in cui si è svolto l'ultimo Eurovision Song Contest) In cima a questa classifica alternativa ci sarebbe l'Italia, o meglio "Zitti e buoni" dei Maneskin, seguita da Grecia, Malta e poi Croazia e Francia (se la formula di Booking.com fa centro, per l'Italia sarebbe la terza vittoria).
    La ricerca rivela anche alcune rivalità inaspettate e altre amicizie di voto tra Paesi non così scontate. In base agli schemi storici di voto si può infatti immaginare che alcuni Paesi votino per per i loro vicini, ma quando si tratta di viaggiare i risultati possono essere sorprendenti.
    La Croazia, ad esmepio, solitamente assegna, in media, il maggior numero di punti alla vicina Serbia, ma quando si tratta di viaggiare è l'Italia a ricevere il punteggio più alto. Spagna e Portogallo si confermano buoni vicini, infatti la prima ottiene storicamente il maggior numero di punti dal Paese confinante. Ma i portoghesi sembrano preferire la Francia, il Regno Unito e l'Italia come mete di viaggio. Gli albanesi amano l'Italia, sia in di fatto di punti assegnati ma anche come destinazione. Voto, in realtà, non è corrisposto, perché l'Italia ha assegnato la maggior parte dei punti all'Ucraina.
    In media, Israele ha ricevuto il maggior numero di punti dalla Francia e i francesi sono la seconda nazionalità che prenota più viaggi in quel Paese. Ma è la Russia a ottenere i punti dagli israeliani. Cipro non ha mai vinto da quando ha iniziato a partecipare all'Eurovision Song Contest nel 1981, ma fuori dal palco rimane un luogo preferito da visitare per Regno Unito, Russia e Israele. Quanto all'Australia, presente in cinque edizioni dell'Eurovision Song Contest, è arrivata tra i primi dieci quattro volte. Tra i viaggiatori che la visitano, i britannici si aggiudicano il primo posto.
    Ad accomunare i Big Five (Regno Unito, Germania, Francia, Italia e Spagna) e i Paesi Bassi (campione in carica) non c'è solo un posto garantito in finale, ma anche i viaggi. In particolare, l'Italia, guardando i punteggi totali, è il Paese che ha riscosso più successo dei sei che non hanno vinto nell'ultimo decennio. Ma il suo ricco patrimonio conquista i viaggiatori, con Roma consigliatissima per la sua storia.
    Per quando si potrà tornare a viaggiare, poi, Booking.com ha deciso anche di collaborare con le leggende dell'Eurovision Song Contest Duncan James (concorrente britannico nel 2011 con i Blue) ed ela. (concorrente per la Germania nel 2014) con la creazione di guide sulle loro città di origine, promuovendole come destinazioni di viaggio. (ANSA).
   

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X