Domenica, 09 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Viaggi

Home Viaggi Nelle Fiandre per un'estate d'arte contemporanea open air

Nelle Fiandre per un'estate d'arte contemporanea open air

Da sempre culla di una scena artistica dinamica e vibrante. Patria dei grandi Maestri fiamminghi come Jan van Eyck, Pieter Bruegel e Pieter Paul Rubens e oggi dei contemporanei Jan Fabre, Luc Tuymans, Michaël Borremans e Ann Veronica Janssens. Ma anche terra dai numerosi centri d'arte, gallerie, collezioni private e fondazioni. Le Fiandre sono ora pronte a trasformarsi in un grande museo d'arte contemporanea a cielo aperto. Da maggio all'autunno apriranno infatti tre dei suoi festival: la Triennale di Bruges nell'omonima città medievale, Beaufort 21 lungo la costa e Paradise nella vivace città di Kortrijk (tutti gratuiti e open air, così da rispettare anche la massima sicurezza in tema di Covid).

TRIENNALE BRUGES 2021 (8 maggio - 24 ottobre) L'arte e l'architettura contemporanea invadono il centro storico della città, patrimonio mondiale dell'Unesco. Tema di questa terza edizione del festival è "TraumA", ovvero quella sottile linea che separa sogno e incubo, paradiso e inferno, visibile e nascosto. Dal labirinto che Gijs Van Vaerenbergh ha creato nel Baron Ruzettepark alle atmosfere folcloristiche delle installazioni a bordo d'acqua di Nadia Naveau, fino alla macchina del tempo che sembra sospesa nella chiesa di Santa Valpurga (Hans Op de Beeck), tredici artisti, nazionali e internazionali, hanno tratto ispirazione dai vicoli, dagli spazi dietro ai cancelli, nei cortili e nei cantieri di una città solo apparentemente perfetta, mettendo in luce la versatilità e dinamicità di Bruges. Raccontando, tra luci e ombre, bellezza e oscurità, sentimenti come la povertà, la solitudine, la paura o la tragedia dell'inquinamento. Disponibili percorsi estremamente innovativi per visitatori con problemi di vista o udito. Curatori della rassegna sono Till-Holger Borchert, Santiago De Waele, Michel Dewilde e Els Wuyts.

BEAUFORT 21 (21 maggio - 7 novembre) Ogni tre anni i 67 chilometri della spettacolare costa delle Fiandre si trasformano in un lungo percorso d'arte contemporanea: è la Triennale Beaufort che popola dighe, spiagge, dune con le sue creazioni tutte ispirate al mare. E le cui opere, sin dal debutto nel 2003, vanno poi ad alimentare l'esposizione permanente del Beaufort Sculpture Park. Per questa settima edizione, la curatrice Heidi Ballet ha selezionato 21 artisti, tra i quali anche le italiane Rossella Biscotti e Rosa Barba. Temi centrali, l'assoggettamento alla volontà della natura, la transitorietà dell'uomo e della materia. Novità di quest'anno è poi il progetto che coinvolge tutto il litorale, con la creazione musicale dello statunitense Ari Benjamin Meyers eseguita in ognuna delle città che partecipano alla triennale. Per non perdere nessuna tappa, il percorso tra le opere può essere esplorato facilmente anche con il tram costiero che copre l'intero tratto della costa fiamminga.

PARADISE KORTRIJK (26 giugno - 24 ottobre) Situata lungo il fiume Lys, nel sud delle Fiandre occidentali, Kortrijk è una cittadina ricca di storia e di cultura. I suoi simboli sono le Torri Broel, la Torre campanaria e il Beghinaggio del XIII secolo, patrimonio mondiale dell'umanità. La città vanta anche una forte anima creativa ed è celebre per le sue produzioni di artigianato, design e imprenditoria, tanto da guadagnarsi un posto nella Rete delle Città Creative dell'Unesco. Il Festival Paradise, che per tutta l'estate popolerà le sue strade, nasce da un invito internazionale ad artisti contemporanei a riflettere su questioni di attualità, attraverso installazioni e opere nuove ed esistenti. Come vedono e come interpretano questi artisti il sogno utopico del paradiso? Come vorrebbero migliorare la nostra società e il nostro mondo? Particolarmente consigliato anche a famiglie con bambini, il festival è curato da Hilde Teerlinck e Patrick Ronse. 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X