Giovedì, 04 Marzo 2021
stampa
Dimensione testo

Viaggi

Home Viaggi Covid spegne musica, Dj diventano promoter bellezze Sardegna

Covid spegne musica, Dj diventano promoter bellezze Sardegna

(ANSA) - CAGLIARI, 07 DIC - Deejay disoccupati per colpa del coprifuoco. Vero, ma molti si stanno dando da fare per cercare nuove strade e occasioni di lavoro. E diventano anche promoter musicali per le bellezze della Sardegna come è successo a novembre a Pula. La fantasia - quello è anche il loro mestiere - non manca. Nell'Isola i deejay professionisti sono circa trecento. E si raggiunge il migliaio se si aggiungono quelli che mettono i dischi quando capita. Ora mixano anche a pranzo o dopo pranzo. Musica tranquilla, di sottofondo come colonna sonora per un antipasto di mare o per il caffè. Di giorno, prima delle 22.
    Perché di notte non si può lavorare.
    Ma i protagonisti delle ore piccole del periodo pre Covid, per non rimanere senza musica e senza far niente, si devono per forza ingegnare. L'ultima novità è la creazione di cartoline sonore in video per promuovere i tesori naturalistici e turistici della Sardegna. È il progetto Slurp che ha coinvolto lo scorso mese quattro professionisti sardi della consolle.
    Quattro dj set in altrettanti luoghi speciali del terrtiorio di Pula, per quattro domeniche consecutive. In campo Andrea Laddo aTorre di Cala d'Ostia, Giacomo Busonera al Parco Polaris, Nick Tixi alla Batteria Boggio, Mr. Bizz alla Laguna di Nora. Slurp - spiegano gli ideatori del progetto - punta a valorizzare la bellezza del territorio e a raccontare, con la musica house- elettronica e dei video emozionali, le grandi ricchezze della Sardegna, in un momento storico in cui l'Isola deve ancora di più farsi conoscere in Italia e nel mondo attraverso modalità e codici nuovi.
    "Abbiamo voglia di pensare cose nuove, ma soprattutto - chiarisce Tixi - di dare bellezza. La sento come missione: aiutare tutti a riscoprire anche la nostra natura. La musica può aiutarci in questo, oltre all'entusiasmo che portiamo dentro noi tutti e che spesso teniamo nascosto. Un entusiasmo che dev'essere contagioso per ridare speranza a tutti, chi soffre e a chi ha paura". I live, ricondivisi sui canali social del Comune di Pula, ora sono sul web. Slurp ha in programma nuovi dj set in altri luoghi speciali della Sardegna. Per raccontarli e farli conoscere attraverso il linguaggio della musica. (ANSA).
   

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X