Mercoledì, 12 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Viaggi

Home Viaggi Sul rifugio Il Ceppo, gioiello dell'Appennino

Sul rifugio Il Ceppo, gioiello dell'Appennino

ROCCA SANTA MARIA - Immerso nel Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga il Ceppo, con la battaglia di Bosco Martese, rappresenta uno dei luoghi simbolo della Resistenza. Un luogo ricco di storia, oltre che uno dei luoghi più belli della montagna teramana, dal quale partire per un'escursione alla volta delle Cascate della Morricana, e che da sabato si arricchirà di una nuova struttura a servizio di cittadini e turisti. Proprio sabato mattina, infatti, al Ceppo sarà inaugurato l'omonimo rifugio, gestito dalla società La Rocca Srl e dal suo staff che hanno sposato la scommessa lanciata dal Comune di Rocca Santa Maria. "L'iniziativa è tra le più lodevoli - spiega il sindaco Lino Di Giuseppe - Spesso tutti noi sentiamo parlare di rilancio delle montagne teramane, ma a conti fatti sono davvero poche le persone che credono e investono in questo territorio. La località del Ceppo è una delle più belle dell'Appennino italiano e questa iniziativa imprenditoriale, che affiancherà quella del camping, rivitalizzerà non solo la località stessa, ma l'intero indotto, attivando una nuova struttura ricettiva pronta ad accogliere turisti, escursionisti e chiunque desideri scoprire le nostre montagne.

Realizzato nella vecchia casa cantoniera, diventata successivamente centro visite, il rifugio, come sottolineato dall'amministratore della società Graziano Ciapanna, rappresenterà "una sosta di ristoro per ogni turista che, oltre al territorio, potrà conoscere la storia di questi luoghi, gustare i sapori nostrani o cucinare nei bracieri di pietra.

Questo è solo l'inizio per Il Ceppo e le nostre montagne teramane, che sono più vive che mai". Soddisfazione viene espressa anche dal presidente del Parco, Tommaso Navarra. "Abbiamo fortemente voluto l'assegnazione del centro visite al Comune di Rocca Santa Maria - commenta Navarra - in quanto crediamo che la ripartenza debba passare attraverso la riapertura di tutte le strutture presenti sul territorio tramite la sinergia con chi è già presente, come Comuni, associazioni e privati".

Proprio nell'ottica di un rilancio del territorio il Parco, nei prossimi mesi, inaugurerà il Sentiero della libertà. "Un sentiero che trova termine proprio sul piazzale del Ceppo - conclude Navarra - e che abbiamo ideato e realizzato in ricorso di un fatto storico identitario per l'intera comunità nazionale". 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X