Lunedì, 17 Giugno 2019

Debutto Savogin apre il Todi festival

PERUGIA - Sarà l'atteso debutto teatrale del campione di poetry slam Simone Savogin con "Via!" ad aprire il 24 agosto la 33/a edizione del Todi Festival. Che si chiuderà il primo settembre con Simone Cristicchi in uno spettacolo per celebrare i suoi 14 anni di musica e spettacolo.
    Savogin "una scommessa" e il secondo una vera e propria "chicca" come ha definito i due spettacoli Eugenio Guarducci, per la quarta volta consecutiva chiamato alla direzione artistica del Festival, nel corso di una conferenza stampa a Perugia. Affiancato dal sindaco di Todi Antonino Ruggiano, ha presentato l'edizione 2019 della kermesse di teatro, musica, danza, letteratura e arti visive, ideata e fondata da Silvano Spada. Per un Festival che ha sempre rivendicato dinamismo, novità e freschezza e che conferma e rafforza il suo indirizzo verso opere inedite, debutti e prime nazionali con la contaminazione tra generi, Guarducci ha quindi parlato dell'importanza di un "necessario processo di de-aristocratizzazione dell'arte". "Vogliamo rendere sempre più popolare e sempre meno elitario il Festival" ha detto.
    Il Todi Festival propone come da tradizione ancora spettacoli concepiti per alcuni contenitori culturali cittadini. Anche quest'anno non sono previste repliche, ma ogni giorno in cartellone ci sarà un programma diverso. Con, oltre a Savogin, anteprime nazionali con 'Tebas Land', prima produzione italiana di un testo del drammaturgo franco-uruguaiano Sergio Blanco e 'Mistero Buffo' di Dario Fo (Edizione per i 50 anni) con Matthias Martelli da solo in scena. (ANSA).
   

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X