Lunedì, 03 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Viaggi

Home Viaggi Taranta, note da Barcellona e Amatrice

Taranta, note da Barcellona e Amatrice

Viaggi
La Notte della Taranta
© ANSA

MELPIGNANO (LECCE) - Tra i sei gruppi che saliranno sul palco del pre-Concertone finale de La Notte della Taranta, a partire dalle ore 18 del 26 agosto a Melpignano (Lecce), ci saranno anche la 'Barcelona Gipsy balKan Orchestra' (Bgko), proveniente dalla città spagnola ferita dalla violenza del terrorismo; e la formazione delle 'Ciaramelle, poeti e saltarella di Amatrice', da una delle zone più colpite dal terribile terremoto che un anno fa ha scosso il Centro Italia.
    Sul palco, a portare la sua testimonianza, ci sarà anche il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi.
    Nel ventennale de La Notte della Taranta, sottolineano gli organizzatori, si è voluto creare un ponte di musica e solidarietà per collegare due edizioni della manifestazione: l'anno scorso, infatti, fu avviata una raccolta fondi per le zone terremotate attraverso la lunga diretta televisiva su Rai5 e con le donazioni tramite i salvadanai allestiti nell'area concerto.
    Tra le altre formazioni che si esibiranno ci sono anche i bambini di 'Piccola Ronda'; la piccola Orchestra dei migranti ospiti dei Centri di accoglienza dell'Unicef, con un progetto musicale in cui la pizzica unisce i popoli; i 'Tarantula Garganica'; e il 'Gran Bal Dud' con i quali si approderà alle melodie della musica occitana. La Bgko interpreta la musica tradizionale dei Balcani, dei gitani e degli ebrei dell'est Europa con un approccio originale. La musica balcanica è concepita come un insieme di culture che si nutrono delle tradizioni che storicamente hanno convissuto in quest'area: ashenaziti, ebrei e sefarditi, gipsy, ottomani, arabi. Le 'ciaramelle', invece, sono uno strumento arcaico diverso dalle altre zampogne per la struttura organologica e per l'uso di scale musicali pretonali, con cui si dà vita a un repertorio arcaico che comprende la 'sonata per la sposa'. Anche il ballo della saltarella è diverso da quelli delle aree limitrofe per una maggiore dinamicità ritmica e virtuosistica.
   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X