Domenica, 05 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Terra e Gusto

Home Terra e Gusto Alimentare: Crea, Pil luglio-settembre +2,6% rispetto a 2021

Alimentare: Crea, Pil luglio-settembre +2,6% rispetto a 2021

Terra e Gusto
© ANSA

(ANSA) - ROMA, 24 GEN - Continuano a crescere anche nel terzo trimestre del 2022 gli indicatori economici del settore agroalimentare. Aumenta il Pil dello 0,5% rispetto al trimestre precedente e del 2,6% sullo stesso periodo del 2021, pur registrando una flessione dell'1,4% del valore aggiunto agricolo in termini congiunturali e dello 0,8% sul tendenziale. Salgono poi sia i consumi nazionali (+1,8%) che gli investimenti fissi lordi (+0,8%). È quanto emerge nel CREAgritrend, il bollettino trimestrale messo a punto dal Crea con il suo Centro di Ricerca Politiche e Bioeconomia. Rispetto allo stesso periodo del 2021, tra luglio e settembre 2022, si è verificato un aumento dell'indice della produzione e del fatturato: per l'industria alimentare rispettivamente +0,7% (con picco ad agosto) e +25% nel complesso (e +31% sui mercati esteri); per l'industria delle bevande rispettivamente +6,7% (con picco a settembre) e +15% nel complesso (e +13% sui mercati esteri). A crescere è anche l'indice dei prezzi alla produzione sia dell'industria alimentare (sul mercato interno +18,8% rispetto al terzo del 2021 e +15,5% sul mercato estero) sia delle bevande (+6,3% sul mercato estero).

Le esportazioni toccano i 15 miliardi (+17,6% sull'anno), con aumenti a doppia cifra per Spagna e Paesi Bassi (+20% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente). Quanto ai prodotti maggiormente venduti sono stati i vini (+10%), oli e grassi (oltre il 30%) e frutta fresca. In aumento anche le importazioni che superano i 15,7 miliardi (+30,8% in linea con il trimestre precedente), trainate dai cereali (+63%) e in piccola parte dai prodotti ittici (+6,3%). Da segnalare che ai netti aumenti in valore spesso corrispondono incrementi dei volumi più contenuti o addirittura in calo. Quanto, infine, al clima di fiducia registrato da fine settembre al 18 dicembre 2022, è in aumento del +2,3% rispetto al periodo precedente, con una prevalenza dei giudizi positivi e molto positivi (67,2%.). Cresce, però, anche la percentuale dei giudizi neutrali (4,2%) e la conseguente diminuzione dei giudizi negativi (-5,1%), pari al 28,6% dei totali. (ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X