Mercoledì, 29 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Terra e Gusto

Home Terra e Gusto Pnrr: Patuanelli, orientiamo verso innovazione sostenibile

Pnrr: Patuanelli, orientiamo verso innovazione sostenibile

Terra e Gusto
© ANSA

Per una migliore allocazione delle risorse del Pnrr nel settore agroalimentare "stiamo orientando con complementarietà un percorso di sostenibilità e innovazione al fine di alzare la qualità e la competitività dei nostri prodotti agroalimentari". Lo ha detto il ministro delle Politiche agricole Stefano Patuanelli al question time odierno alla Camera in risposta ad una interrogazione del Pd.

In particolare, ha proseguito il ministro Patuanelli, "per quanto riguarda i contratti di filiera - un miliardo e 200 milioni di euro per il Fondo completare - la capienza del fondo è sufficiente a far scorrere completamente la graduatoria del quarto bando, e a breve verrà fatto il quinto bando. Nel secondo semestre del 2023 saranno inoltre sottoscritti contratti di filiera e di distretto. Per quanto riguarda la logistica saranno ammessi progetti tesi al miglioramento della capacità di stoccaggio e trasformazione delle materie prime, progetti che potranno essere rivolti anche alla riduzione dell'impatto ambientale e all'incremento della capacità di export delle piccole e medie imprese, all'incremento del trasporto su ferrovia, all'interconnessione di porti, al miglioramento della capacità logistica dei mercati alimentari e alla lotta agli sprechi alimentari. Per procedere alla pubblicazione del bando entro il quarto trimestre 2023. Per quanto riguarda il settore irriguo la scelta dei progetti, inseriti nella piattaforma informatica Dania nel cui ambito le Regioni potranno esprimere le proprie valutazioni in funzione della priorità di investimento, sarà effettuata entro il 30 settembre di quest'anno", ha annunciato Patuanelli.

Mentre per quanto concerne l'innovazione e la meccanizzazione, ha detto infine, "con Inail stiamo lavorando alla definizione delle procedure da attuare attraverso uno o più bandi. I singoli progetti saranno selezionati sulla base della riduzione delle emissioni di gas, alla diminuzione dei fertilizzanti fitofarmaci e chimici nel rispetto dei principi dell'economia circolare. L'emissione del primo bando è previsto entro il primo trimestre 2022".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X