Martedì, 03 Agosto 2021
stampa
Dimensione testo

Terra e Gusto

Home Terra e Gusto Slow Fish: a Genova appuntamenti a tavola e corsi di cucina

Slow Fish: a Genova appuntamenti a tavola e corsi di cucina

Terra e Gusto
© ANSA

(ANSA) - GENOVA, 18 GIU - "Abbiamo già cominciato a scaldare papille e fornelli e non ci fermeremo se non il 4 luglio, quando questa edizione straordinaria di Slow Fish sarà giunta al termine". Lo annuncia Slow Food parlando della manifestazione organizzata con Regione Liguria a Genova dall'1 al 4 luglio che, oltre a parlare degli ecosistemi acquatici e della biodiversità è anche l'occasione di imparare degustando, attraverso momenti conviviali e corsi di cucina, sia in presenza che in digitale.

Si può già prenotare consulando il programma completo su www.slowfish.it Ci sono 'La palamita, pesce pregiato e sostenibile' e 'Del pesce non si butta via nulla. Una cena sugli scarti ittici' (venerdì 2 luglio h 20) con Marco Visciola, Jacopo Ticchi della Trattoria da Lucio di Rimini, impegnato in una cena no waste a quattro mani: il primo noto, tra l'altro, per la sua finanziera di mare e il secondo per il suo obiettivo di recupero dei cosiddetti scarti ittici trasformati in manicaretti frollati, marinati, stagionati.

Seguirà 'La cozza selvaggia e i prodotti delle pialasse ravennati' (sabato 3 luglio h 20) con lo staff di cucina di Slow Food Ravenna con il cuoco gastronomo Pierangelo Orselli che raccontano le pialasse, zone umide di importanza internazionale che fanno parte del Delta del Po, le tradizioni di pesca e le caratteristiche della gastronomia del territorio. Poi 'Il Mediterraneo: un progetto collettivo etico e di cucina (domenica 4 luglio h 20) con donne e uomini che hanno costruito "la nostra storia come abitanti del Mediterraneo". Appuntamento a Tavola con Marco Ambrosini di 28 posti bistrot di Milano e uno dei cuochi di Collettivo Mediterraneo, un progetto di inclusione sociale e culturale.

Prima di Genova in presenza, ecco 'In cucina con Slow Food' che propone in streaming corsi di cucina con "una lezione di geografia, storia, sostenibilità, un modo per maturare e potenziare scelte alimentari consapevoli e ragionate, grazie ai saperi delle cuoche e dei cuochi dell'Alleanza Slow Food". Tra i cuochi Pamela Veronese, del ristorante Osteria Arcadia di Santa Giulia (Rovigo), per scoprire come eseguire uno spunciotto di alici fritte, come va di moda in veneto: a scotadeo. (ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X