Sabato, 28 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Terra e Gusto

Home Terra e Gusto Crea, progetto Ue per mettere ko il coleottero killer

Crea, progetto Ue per mettere ko il coleottero killer

(ANSA) - ROMA, 15 OTT - Parte la lotta a tutto campo contro il coleottero killer Popillia japonica, una specie aliena che dal 2014 ha invaso il Nord Italia, infestando fino ad oggi 7.500 chilometri quadrati. Lo rende noto il Crea che, con il suo centro di Difesa e Certificazione, è chiamato a fronteggiare questa emergenza fitosanitaria nell'ambito del progetto "IPM Popillia", i cui obiettivi sono mettere a punto la lotta biologica a basso impatto ambientale e un vademecum con una corretta profilassi.

Il coleottero ha un'alta capacità infestante, osserva il Crea, tanto che può attaccare oltre 300 piante tra erbacee, arbustive ed arboree, spontanee o coltivate, colpendo radici, fiori, foglie e frutti, di cui si nutrono rispettivamente larve e adulti. Le conseguenze sono danni in termini di perdita di produzione di fieno, nei campi da calcio e nei campi da golf.

Inoltre, alla riduzione della fruttificazione e della qualità della frutta, si aggiunge una defogliazione reiterata sulla stessa pianta, in grado di provocare, a lungo andare, il deperimento della stessa pianta colpita.

Ancora oggi non è stato stimato l'ammontare dei danni in Europa, ma per gli Stati Uniti se ne stimano 450 milioni di dollari l'anno. Compito specifico del Crea, sarà mettere a punto o l'impiego di nematodi, organismi vermiformi microscopici che penetrano all'interno dell'insetto, uccidendolo attraverso dei batteri, funghi che colonizzano e producono micotossine per debellarlo e reti insetticide. (ANSA).

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X