Giovedì, 27 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Terra e Gusto

Home Terra e Gusto Coldiretti, no a tassa europea su carne da 9 italiani su 10

Coldiretti, no a tassa europea su carne da 9 italiani su 10

 No alla tassa sulla carne da 9 italiani su 10 (91%) che continuano a mangiarla nonostante le fake news, gli allarmismi infondati, le provocazioni e le campagne diffamatorie. È quanto afferma la Coldiretti sulla base dei dati Eurispes in merito alla proposta di un gruppo di animalisti, appoggiati da parlamentari europei, "di stangare la carne bovina, suina e di pollo con una nuova imposta al 25% che, una volta entrata a regime nel 2030, servirebbe a togliere dalle tasche dei consumatori europei 32 miliardi di euro l'anno per finanziare il Green deal".

"Non esiste nessuno studio che - sottolinea la Coldiretti - provi che mangiare carne anche in giuste quantità sia dannoso per la salute mentre al contrario, i vantaggi di una dieta completa che la includa sono scientificamente indiscussi.

Peraltro con il 18% degli italiani che ne porta in tavola meno di 100 grammi alla settimana, il 45% dai 100 ai 200 grammi e il 24% tra i 200 ed i 400 grammi, secondo l'indagine Coldiretti/Ixè, a livello nazionale il consumo di carne risulta equilibrato e ben al di sotto del limite di 500 grammi alla settimana consigliato dall' Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

"E il 45% degli italiani - evidenzia Coldiretti - privilegia infatti la carne proveniente da allevamenti tricolori, il 29% sceglie carni locali e il 20% quelle a marchio Dop, Igp o con altre certificazioni di origine". "Scegliere carne Made in Italy - conclude il presidente della Coldiretti Ettore Prandini - significa anche sostenere un sistema fatto di animali, di prati per il foraggio e soprattutto di persone impegnate a combattere lo spopolamento e il degrado ambientale spesso da intere generazioni, anche in aree difficili".(ANSA).

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X