Venerdì, 15 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo

Consorzio Prosecco Doc lancia Rosè, via libera assemblea

Terra e Gusto
© ANSA

(ANSA) - TREVISO, 25 MAG - Negli Stati Uniti la produzione di vino rosé lo scorso anno ha toccato i 227 milioni di dollari con un aumento dei consumi del 23%. La Francia, accelerando dei 31%, ha rincorso a 217 milioni ma in Italia il business legato al rosato ha superato appena i 20 milioni di dollari. E' una delle molte ragioni per cui il Consorzio di Tutela del Prosecco Doc ha scelto di proporre all'assemblea dei soci un disciplinare che permetta di introdurre una versione rosé, che si chiamerà "Prosecco spumante rosé millesimato". Al consumatore apparirà di colore "rosa tenue più o meno intenso, brillante", con "spuma persistente" e con una componente zuccherina da classificare fra quelle di vini "brut nature ad extra dry".

Per ottenerlo, spiega la formula, si useranno uve Glera e una quota di Pinot nero compresa fra il 10% ed il 15%, con indicazione in etichetta dell'annata e immissione nel mercato dal 1 gennaio successivo alla vendemmia.

La proposta è stata approvata, ma ora, tecnicamente, per risultare a tutti gli effetti praticabile bisognerà attendere il disco verde delle Regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia e, infine, il timbro del Comitato nazionale vini del Governo.

"Sarà un modo molto interessante di diversificare l'offerta - è il punto di vista del presidente del Consorzio, Stefano Zanette - e credo sarebbe possibile produrre, dopo la vendemmia del 2020, dai 15 ai 20 milioni di bottiglie rosé sui 464 milioni complessivi prodotti nella denominazione Prosecco Doc". (ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X