Venerdì, 13 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Birre d'Abbazia, nel 2018 crescono del 15% a volume

Terra e Gusto
© ANSA

(ANSA) - ROMA - E' il segmento birraio che cresce con tassi più rilevanti e costanti nel tempo quello delle birre d'Abbazia, prodotti brassicoli con origine produttiva nei monasteri belgi e olandesi e oggi realizzati dietro concessione di licenze rilasciate dalle abbazie stesse. In Italia gli ultimi dati economici di questa tipologia di birra, nata per essere donata agli agricoltori dei villaggi come ricompensa per il lavoro nei campi durante il periodo del raccolto, fanno segnare nel 2018 un incremento del +15% a volume.

L'analisi di mercato è emersa in occasione dell'annuncio di un ritorno alla produzione dell'Abbazia di Grimbergen in Belgio con la ricostruzione di un microbirrificio al suo interno per una produzione di 10mila ettolitri l'anno e finalizzata a una limited edition dopo settembre 2020. L'Abbazia, fondata nel 1128 da San Norberto di Xantes, è nella vicinanze di Bruxelles e la sua storia brassicola ha quasi 900 anni intramezzati da tre distruzioni del complesso a causa delle guerre. Oggi il marchio è gestito da Carlsberg che produce birre blanches, le blondes e le Doubles Ambrées. Dal report economico diffuso per l'occasione emerge inoltre che le birre d'Abbazia in Italia, nella grande distribuzione organizzata (Gdo), hanno sviluppato 55mila ettolitri nel 2018 e sono presenti con una distribuzione ponderata dell'83%, con un picco pari al 90% nel Nord Ovest. Attualmente rappresentano il 6% del segmento delle birre speciali, più di un terzo del sotto-segmento super-premium. Da un punto di vista degustativo invece si presentano dolci e molto fruttate e trovano per questo gradimento tra giovani e donne. La limited edition di Grimbergen sarà realizzata con le antiche ricette presenti nei manoscritti della biblioteca dell'abbazia che conta circa 35mila volumi di libri antichi. "Il nuovo prodotto - spiega il mastro birraio di Grimbergen Marc-Antoine Sochon- sarà in linea con la tradizione birraia dell'abbazia, ma cercheremo di realizzare qualcosa di nuovo con ingredienti diversi: in questo periodo - ha precisato - ci siamo adoperati ad esempio su un doppio invecchiamento in diverse botti con spezie e aromi diversi, quali vaniglia, bourbon e whisky".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X