Venerdì, 27 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Terra e Gusto

Home Terra e Gusto Nuova asta di vini e distillati rari firmata Ansuini

Nuova asta di vini e distillati rari firmata Ansuini

Terra e Gusto
© ANSA

- ROMA - La storica casa d'Aste romana, Ansuini 1860, specializzata in tutti i reparti del lusso, ha pronto il nuovo catalogo per la prossima messa in asta di vini rari e da collezione, già visionabile su www.ansuiniaste.com .

Giunta alla sua 15° edizione, ha ancora una volta al suo fianco la partnership con la FIS, la Fondazione Italiana Sommeliers, e la Wine&Spirit Expert Chiara Giannotti per la selezione e la valutazione dei prodotti. Presenti più di 1000 bottiglie divise in 237 lotti. Molto spazio hanno i vini italiani, in particolare toscani, con un numero preponderante di Super Tuscan e di Brunello di Montalcino. Tra loro spicca una bottiglia più unica che rara, considerata tra i vini più cari al mondo, visto che è stata da poco battuta all'Asta al valore di 330.000,00 euro. Si tratta di Perseo&Medusa, un vino bianco di Ansonica prodotto sull'Isola del Giglio in soli 600 pezzi da collezione, creati in onore della viticoltura eroica (Lot.79). Il Piemonte invece apre l'asta con una vasta e interessante selezione di Barolo ma anche di Barbaresco come il Gaja 1983 (Lot.31) o 2011 (Lot.30,32). A farsi spazio poi è stato il Veneto, nel quale regna la Bertani, che quest'anno festeggia i 50 anni dalla prima vendemmia del suo storico Amarone, e partecipa straordinariamente con delle annate uniche e indimenticabili, come la 1964 (Lot.102) e la 1967 (Lot.103), e verticali irripetibili che spaziano dalle prime bottiglie ad oggi (Lot.104,105,106,107,108,109,110). Di particolare rilievo invece per la Francia è la buona presenza della Borgogna, in particolare con varie referenze e annate di Romanée Conti, come il la Tache 1970 (Lot.175, 176) Echézeaux 1988 (Lot.170) e St-Vivant 1981 (Lot.171) e 1988 (Lot. 172,173).

Non mancano poi i Bordeaux di spicco dallo Château Lafite Rothschild 1981 (Lot.163) al Latour 1967 (Lot.161), dall'Haut Brion 1966 (Lot.160) al Mouton Rothschild 1981 (Lot.162), così come è presente lo Château d'Yquem e vari Champagne tra i quali la tiratura limitata di Taittinger Champagne Collection disegnata da Roy Lichtenstein 1985 (Lot.184). A chiudere la selezione saranno poi i vini dolci e distillati, dove emergono delle edizioni speciali di Brandy firmate da Christian Dior (Lot.206) e Dalì (Lot.208) e un acquavite di Krizia (Lot.2010). Molti i whisky e un lotto finale ne racchiude 42 pezzi in formato mignon (Lot.237). L'Asta, che verrà battuta personalmente da Chiara Giannotti, rinomata figura del mondo del vino e una delle rarissime figure di "woman auctioneer", si terrà a Villa Mercadante alle ore 18.00, ma potrà anche essere seguita tramite il sito di www.ansuiniaste.com e la partecipazione potrà essere in diretta on line, così come tramite offerte telefoniche o scritte.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X