Lunedì, 06 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Scienza e Tecnica

Home Scienza e Tecnica Artemis 1, Terra e Luna catturate in HD dalla capsula Orion

Artemis 1, Terra e Luna catturate in HD dalla capsula Orion

Scienza e Tecnica
Dalla distanza record di quasi 435mila chilometri, la capsula Orion della missione Artemis 1 della Nasa ha trasmesso delle incredibili immagini in HD della Luna e del nostro pianeta (Fonte: NASA)
© ANSA

Dalla distanza record di quasi 435mila chilometri, la più elevata mai raggiunta da un veicolo spaziale progettato per trasportare gli esseri umani nello spazio profondo e tornare sulla Terra, la capsula Orion della missione Artemis 1 della Nasa ha trasmesso delle incredibili immagini in HD della Luna e del nostro pianeta: si tratta delle immagini a più elevata definizione mai trasmesse in tempo reale da quella distanza, sebbene molte missioni del programma Apollo abbiano effettuato riprese video da quella regione negli anni 60 e 70.

Le immagini scattate, oltre a suscitare meraviglia, forniscono anche dati molto utili per le successive missioni: Artemis 2, che porterà gli astronauti in orbita intorno al nostro satellite nel 2024, e Artemis 3, che farà sbarcare di nuovo l’uomo sulla Luna nel 2025 o 2026. Uno dei filmati più famosi che hanno visto protagonista la Luna è sicuramente quello trasmesso la vigilia di Natale dalla missione Apollo 8, il 24 dicembre 1968, che mostrava immagini in bianco e nero del nostro satellite mentre i tre astronauti della Nasa a bordo (Frank Borman, Jim Lovell e Bill Anders) diventavano i primi esseri umani a girarci intorno.

Anche la Terra è stata già fotografata da numerosi veicoli spaziali e da distanze maggiori di quella raggiunta da Orion, ma quelle immagini non sono state trasmesse in diretta. Tra le più citate c’è senz’altro il famoso ‘puntino blu’ (Pale Blue Dot, così chiamato dall’astronomo e scrittore Carl Sagan), foto scattata dalla sonda Voyager 1 della Nasa nel 1990 mentre si trovava oltre il pianeta Nettuno.

Ora la missione Artemis 1 si sta già avviando al termine: la capsula Orion, che si trova su un’orbita lunare retrograda (vale a dire che ruota in direzione opposta a quella seguita dalla Luna intorno al nostro pianeta) continuerà ad effettuare i suoi test fino all’1 dicembre, quando inizierà infine il viaggio di ritorno verso casa. Il rientro è previsto per l’11 dicembre, con un ‘tuffo’ nell’Oceano Pacifico al largo delle coste della California. IMMAGINE: Dalla distanza record di quasi 435mila chilometri, la capsula Orion della missione Artemis 1 della Nasa ha trasmesso delle incredibili immagini in HD della Luna e del nostro pianeta (Fonte: NASA)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X