Venerdì, 21 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Scienza e Tecnica

Home Scienza e Tecnica Covid: Sebastiani, in Piemonte sale la capienza dei reparti, va sotto la soglia

Covid: Sebastiani, in Piemonte sale la capienza dei reparti, va sotto la soglia

Scienza e Tecnica
Sebastiani (Cnr), Piemonte e Calabria sono le regioni più vicine alla zona arancione (fonte: PIRO4D da Pixabay)
© ANSA

"Il Piemonte, che nei primi tre giorni della settimana era sopra le soglie per la zona arancione, ieri, giovedì 13 gennaio, ha aumentato di 970 unità la capienza dei reparti ordinari, rimasta invariata dal 2 ottobre 2021, e scende così al 28.4%, cioè sotto la soglia del 30% per la zona arancione", rileva il matematico Giovanni Sebastiani, dell'Istituto per le Applicazioni del Calcolo 'M.Picone', del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr). Sia per i reparti ordinari che per le terapie intensive, "il trend negli ultimi dieci giorni è di crescita lineare, con iniziale tendenza all'appiattimento negli ultimi tre giorni. Oggi - rileva - il Comitato tecnico scientifico deciderà se tener conto, come usualmente fa, del valore del martedì e quindi dichiarare la regione in zona arancione, oppure lasciarla in zona gialla".

La Puglia, prosegue Sebastiani, "si trova sopra la soglia della zona gialla dei reparti ordinari. Per le terapie intensive, nei primi due giorni della settimana era sotto la soglia, mentre negli ultimi due l'ha superata e per entrambi i tipi di reparti il trend negli ultimi dieci giorni è di crescita lineare. Anche qui il Cts dovrà scegliere quale dato considerare".

Situazione simile per la Valle d'Aosta, "dove negli ultimi dieci giorni reparti ordinari e terapie intensive sono in crescita lineare e ha un'occupazione nei reparti ordinari sopra al 50%. Per le terapie intensive, nei primi tre giorni della settimana la regione è stata sotto la soglia della zona arancione, ma ieri era sopra (21% circa)".

La situazione è "qualitativamente identica ma invertita per la provincia autonoma di Bolzano, che mostra da un mese trend di decrescita nei reparti ordinari e che i primi due giorni di questa settimana era sopra la soglia del 15% della zona gialla, mentre negli ultimi due è sotto la soglia".

Le analisi di Sebastiani indicano "un certo grado di incertezza, seppure inferiore, anche per la Sicilia, che è sopra la soglia dei reparti ordinari per la zona arancione, mentre negli ultimi tre giorni è sotto la soglia arancione delle terapie intensive dello 0,5%". Anche in questo caso, per entrambi i tipi di reparti il trend negli ultimi dieci giorni è di crescita lineare".

La Calabria è in una "situazione analoga, con un trend di crescita lineare negli ultimi dieci giorni per entrambi i tipi di reparti e oltre la soglia arancione per i reparti ordinari. Per le terapie intensive, lunedì era sotto la soglia, martedì e mercoledì un decimo sopra la soglia e ieri era scesa al 17.5%, ossia sotto la soglia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X