Lunedì, 27 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Scienza e Tecnica

Home Scienza e Tecnica Un'italiana fra i vincitori dei premi Balzan 2021

Un'italiana fra i vincitori dei premi Balzan 2021

Scienza e Tecnica
Rappresentazione grafica delle onde gravitazionali generate dalla collisione di due stelle di neutroni (fonte: R. Hurt/Caltech-JPL)
© ANSA

Nuovo successo per l'italiana Alessandra Buonanno, che a poco più di un mese dall'assegnazione della medaglia Dirac si è aggiudicata il premio Balzan grazie al suo contributo alla ricerca sulle onde gravitazionali. Buonanno, che lavora nell'Albert Einstein Institut di Potsdam, è stata premiata con il francese Thibault Damour, dell'Institut des Hautes Études Scientifiques, di Parigi.

Fra gli altri vincitori dei premi Balzan ci sono l'israeliano Saul Friedländer della University of California Los Angeles, per gli Studi sull'olocausto e sul genocidio, l'americano, e Jeffrey Gordon della Washington University a Saint Louis, per le ricerche sul microbioma in salute e in malattia. Non è invece stato assegnato il premio per Arte e archeologia del Vicino Oriente Antico.

L'annuncio è fatto dal presidente della Fondazione Balzan "Premio", Alberto Quadrio-Curzio e dal presidente del Comitato Generale Premi Balzan Luciano Maiani, durante il tradizionale evento serale che si è svolto alla Fondazione Corriere della Sera.

La decisione dei premiati (i vincitori riceveranno 750.000 franchi svizzeri, circa 690.000 euro, metà dei quali da investire in ricerca) è stata invece presa nella riunione plenaria conclusiva del Comitato Generale dei Premi Balzan che ha vagliato le candidature provenienti da accademie, università e centri di ricerca di tutto il mondo. La scelta si è basata sulla validità, attualità e coerenza delle ricerche degli studiosi, individuando i fattori specifici che possono garantire l'avanzamento della conoscenza nei rispettivi campi di studio.

Ogni anno le quattro materie del premio cambiano, anche se vengono scelte nell'ambito delle lettere, scienze morali e arte e delle scienze fisiche, matematiche, naturali e medicina. Nel 2022, ha annunciato Maiani, saranno: filosofia morale; etnomusicologia; biomateriali per la nanomedicina e l'ingegneria dei tessuti,;glaciazione e dinamica delle calotte polari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X