Martedì, 21 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Stagista della Nasa di 17 anni scopre un nuovo pianeta con due Soli

Scienza e Tecnica
Rappresentazione artistica del pianeta Toi 1338 b scoperto dallo stagista della Nasa, Wolf Cukier (fonte: NASA's Goddard Space Flight Center/Chris Smith)
© ANSA

Un ragazzo di 17 anni, Wolf Cukier, durante uno stage alla Nasa, ha scoperto un nuovo pianeta in orbita attorno a due stelle. Il pianeta è circa 6,9 volte più grande della Terra e si trova a più di 1.300 anni luce di distanza dal Sistema Solare, nella costellazione Pittore. Ne dà notizia la stessa Nasa sul suo sito. La scoperta è stata presentata nel convegno della Società Astronomica Americana ed è basata sui dati raccolti dal cacciatore di pianeti Tess (Transiting Exoplanet Survey Satellite) della Nasa.

"È stato fantastico", è stato il commento a caldo del giovane scienziato, secondo quanto riportato dalla Nasa. Quando ha fatto la scoperta, nel luglio 2019, Wolf Cukier aveva iniziato da meno di una settimana uno stage al Centro spaziale Goddard della Nasa, subito dopo aver terminato il suo ultimo anno alla Scarsdale High School di New York. "Erano passati solo tre giorni e stavo studiando i dati raccolti su un sistema formato da due stelle che si eclissavano a vicenda, ruotando l’una intorno all’altra", ha detto il ragazzo alla Nasa. "Pensavo - ha aggiunto - che le eclissi fossero dovute alle stelle, ma i tempi non corrispondevano e così ho pensato a un pianeta".

La scoperta è stata poi confermata dalla Nasa: il pianeta è stato chiamato TOI 1338 b, acronimo di Oggetto d’Interesse di Tess. Fa parte di un sistema con due stelle, che orbitano una attorno all’altra in 15 giorni e hanno masse simili al Sole, l’una un terzo e l’altra il 10% più alta della nostra stella.

La scoperta è un esempio della cosiddetta 'citizen science', la scienza svolta da comuni cittadini che mettono a disposizione della ricerca il proprio tempo e le risorse dei propri computer, aiutando i ricercatori ad analizzare grandi quantità di dati raccolti dagli esperimenti.

Lanciato nel 2018, il teelscopio spaziale Tess è specializzato nell’individuare i nuovi pianeti osservando i cali che provocano nella luminosità delle loro stelle nel momento in cui vi transitano davanti. Tess è lo stesso strumento che ha permesso la recente scoperta di una sorella della Terra ad appena 100 anni luce di distanza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X