Mercoledì, 11 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Inevitabile il passaggio alle energie rinnovabili

Passare dall'utilizzo delle energie fossili a quelle rinnovabili "sara' possibile e anzi dovremo farlo perche' dovremo evitare di utilizzare l'energia accumulata nell'arco di milioni di anni nel carbonio, che ha un'origine solare, o nel gas, e che stiamo utilizzando in poche centinaia di anni: e' come usare i risparmi di una vita in pochi minuti", rileva in un'intervista all'ANSA il docente di Scienza e Tecnologia dei Materiali, Vanni Lughi, dell'Università di Trieste.

"Quello che il sole ci da' oggi in realtà è più che sufficiente per i nostri bisogni", aggiunge. Basti pensare che "in un solo minuto di irradiazione solare, sulla terra arriva l'energia necessaria per tutta l'umanita' per un intero anno. Non si tratta quindi di un problema di disponibilità, ma di come utilizzare questa energia, di come raccoglierla, come conservarla. E le tecnologie per fare questo ci sono". Quali sono? "Fotovoltaico e eolico - sottolinea - stanno crescendo a ritmi esponenziali. In particolare, il fotovoltaico sta crescendo raddoppiando ogni due anni. Queste tecnologie che si stanno rendendo sempre piu' disponibili e che stanno diventando sempre piu' economiche sono quello che ci consentira' di sostituire le fonti fossili".

La produzione automobilistica e' indirizzata a un tipo di alimentazione elettrica, sostenendo che sia meno inquinante rispetto ai tradizionali carburanti, ma produrre energia elettrica non comporta un processo inquinante? "E' importante che a questo passaggio ne sia associato uno relativo alla produzione da rinnovabili per l'energia elettrica; e' fondamentale". Se cio' non dovesse avvenire, "la questione della mobilita' elettrica non sta in piedi". Un cambiamento, conclude, "che e' possibile compiere e che e' gia' in atto".

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X