Domenica, 17 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo

La tavola periodica diventa arte e celebra Primo Levi

La chimica si trasforma in opere d'arte per celebrare due importanti anniversari: i 150 anni della tavola periodica, ideata dal chimico russo Mendeleev, e i 100 anni dalla nascita di Primo Levi, chimico e scrittore, autore dell'opera scientifico-letteraria 'Il Sistema Periodico'. Accade nella mostra 'La chimica nell'arte: i primi 150 anni della tavola periodica', allestita all'Università di Milano-Bicocca nell'ambito del progetto BreraBicocca, nato dalla collaborazione fra l'ateneo e l'Accademia di Belle Arti di Brera per coniugare ricerca scientifica e arte.

Proprio come Primo Levi è riuscito a fondere la conoscenza della chimica con la passione letteraria, così è stato proposto agli studenti di Brera di raccontare questo doppio anniversario così importante per la chimica declinandolo in modi sorprendenti nelle loro opere d'arte. Sono 22 quelle esposte davanti all'aula magna della Bicocca, "in un allestimento su due grandi pareti che richiama la disposizione geometrica degli elementi chimici della tavola periodica", racconta Eraldo Paulesu, professore di neuroscienze all'Università di Milano-Bicocca. "Le opere migliori - prosegue il docente - saranno premiate dal consiglio scientifico del progetto BreraBicocca con una borsa di studio di mille euro, mentre sarà assegnato un premio speciale per l'opera più votata dal pubblico, dal vivo e online sul sito www.brerabicocca.it".

La mostra sarà aperta fino al 30 aprile, dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 20 presso l'Università di Milano-Bicocca: la visita è ad accesso libero e gratuito. Al termine del concorso, le opere premiate saranno acquisite dall'ateneo: "l'obiettivo - sottolinea Paulesu - è creare nel tempo una quadreria con le opere dei giovani artisti affiancate a quelle di maestri affermati, premiati sempre nell'ambito del progetto BreraBicocca, che hanno concesso gratuitamente le loro opere".

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X