Sabato, 04 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Scienza e Tecnica

Home Scienza e Tecnica Comunicazioni ultrasicure possibili tra 5 anni

Comunicazioni ultrasicure possibili tra 5 anni

Scienza e Tecnica
Possibili tra 5 anni comunicazioni ultrasicure, a prova di intercettazione (fonte: ESA)
© ANSA

Tra 5 anni i sistemi per le comunicazioni ultrasicure potrebbero diventare realtà. Lo indica un esperimento che ha segnato un record: per la prima volta è stato spedito via laser un messaggio in codice, a prova di violazioni, a una stazione di terra da un satellite posto a 38.000 chilometri di distanza. Pubblicato sulla rivista Optica, l'esperimento si deve al gruppo coordinato da Christoph Marquardt, dell'Istituto Max Planck per la Scienza della luce. Nell'esperimento i ricercatori hanno manipolato la luce del laser in modo da darle proprietà particolari e trasformarla in un segnale quantistico, cioè che obbedisce alle leggi che governano il mondo dell'infinitamente piccolo.

''E' come se fosse stato messo un filtro che ha 'spremuto' la luce laser, dandole proprietà insolite, che possono riguardare a esempio il numero di particelle di luce o il flusso'' ha spiegato Tommaso Calarco, direttore del centro di Scienza e Tecnologia Quantistica presso le università di Ulm e Stoccarda. Questo ha permesso di codificare le informazioni in modo sicuro, grazie alla crittografia quantistica, che codifica i messaggi in base alle proprietà delle particelle e non con gli algoritmi, come invece fanno i sistemi attuali per scrivere in codice le informazioni. Ed è proprio questo che rende praticamente inviolabile il sistema perché se qualcuno cerca di intercettare il messaggio la particella cambia proprietà e si scopre subito la violazione.

Nel test, un piccolo messaggio di una sola lettera è stato codificato nel raggio laser ed è stato spedito alla stazione di terra nell'isola di Tenerife da uno dei satelliti geostazionari del programma europeo Copernicus, promosso dall'Agenzia Spaziale Europea (Esa) e dalla Commissione Europea. ''Siamo rimasti sorpresi dal vedere che il segnale sia sopravvissuto al viaggio nella turbolenza atmosferica'' ha rilevato Marquardt. E' stata una prova generale per mostrare che i satelliti già in orbita, ha aggiunto, ''possono essere adattati per mettere a punto una rete globale di comunicazione quantistica via satellite in soli cinque anni da adesso''. Per Calarco, dimostra che questo è possibile anche ''senza avere satelliti dedicati come la Cina''.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X