Giovedì, 20 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Salute e Benessere

Home Salute e Benessere Progetto del Gaslini vince il primo 'Seed Grant' di Telethon

Progetto del Gaslini vince il primo 'Seed Grant' di Telethon

Salute e Benessere
© ANSA

Mettere a disposizione delle associazioni di pazienti l'esperienza trentennale della Fondazione Telethon nella valutazione dei progetti scientifici, così da aiutarle a selezionare la migliore ricerca da finanziare con i fondi da loro raccolti. Questo l'obiettivo dell'iniziativa Seed Grant, di cui è stato selezionato il primo progetto vincitore, volto a trovare una terapia per la sindrome da deficit di Glut-1, rara malattia dovuta a un difetto nel trasporto degli zuccheri nel cervello e caratterizzata da epilessia spesso resistente ai farmaci e disturbi cognitivi. L'associazione che riunisce le famiglie dei pazienti affetti da questa malattia genetica, l'Associazione Italiana Glut1 Onlus, si è affidata alla Fondazione Telethon per gestire un bando di ricerca con cui assegnare 50 mila euro precedentemente raccolti grazie al contributo dei donatori. Una commissione scientifica ad hoc ha valutato le 13 proposte di progetto pervenute. A vincere la selezione è stato il progetto dell'Istituto Gaslini Università di Genova, che va nella direzione dell'applicazione della medicina personalizzata nel campo delle malattie rare. Si propone, infatti, spiega Federico Zara, dell'Uoc di Genetica Medica del Gaslini, "di sviluppare nuove molecole capaci di aumentare l'afflusso di glucosio nel cervello e di incrementare l'espressione del trasportatore deficitario Glut1, quindi di testarne l'efficacia su cellule di pazienti". "Come piccola associazione - spiega la presidente Monica Lucente - non saremmo stati in grado da soli di valutare il vero valore scientifico dei progetti di ricerca. Senza le competenze messe a disposizione da Fondazione Telethon avremmo rischiato di disperdere i fondi raccolti". Con il prossimo Seed Grant, il cui bando sarà a breve disponibile, Fondazione Telethon si metterà a disposizione di altre associazioni interessate. "L'auspicio - conclude Manuela Battaglia, responsabile della Ricerca Telethon" - è che sempre più associazioni seguano questa stessa strada, nell'ottica di sviluppare la migliore ricerca possibile".
   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X