Mercoledì, 30 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Abarth 500e, tutte le differenze con la Fiat 500e

Abarth 500e, tutte le differenze con la Fiat 500e

Motori
© ANSA

 Con la Abarth 500e lo Scorpione ha preso la scossa, pungendo la strada in maniera sostenibile. La base, come è evidente, è quella della Fiat 500e, ma per renderla una vettura degna dello storico Marchio è stata modificata a fondo la meccanica, e si è lavorato di fino sullo stile.
    Che sia una Abarth è comprensibile al primo sguardo, visto che i designer hanno scelto di apporre una scritta dai caratteri importanti, per identificare il Brand, dove su una termica troveremmo la classica calandra. Anche lo Scorpione ha subito un trattamento specifico, con quello che impreziosisce la fiancata adornato da una sorta di saetta, per sottolineare la svolta elettrica. Un aspetto evidenziato anche dalla scritta laterale che crea un certo dinamismo d'insieme, ed un particolare effetto ottico. Il simbolo di Abarth sulla variante elettrica della 500 contagia anche i cerchi, le aperture della presa d'aria frontale, e lo sterzo, proponendo una reinterpretazione delle chele in chiave astratta.
    L'abitacolo, nelle serie speciale Scorpionissima, quella del lancio, che sarà prodotta in 1949 unità per ricordare l'anno di nascita di Abarth, riceve anche un rivestimento nero in Alcantara con motivo a cannette, sia per la plancia che per i sedili. Non mancano cuciture con i due colori di lancio, l'Acid Green ed il Poison Blu, ed una parte interna del tetto che richiama la livrea di cerchi e retrovisori esterni per differenziarsi da quello della 500e convenzionale. Completano il look della Abarth del nuovo corso lo splitter anteriore bianco e l'estrattore posteriore specifico dello stesso colore.
    Con queste modifiche, la nuova nata dello Scorpione mette subito in chiaro le sue intenzioni, ma con gli interventi sotto pelle prende nettamente le distanze dalla Fiat 500e. Sono tanti i dettagli che rendono la Abarth 500e una fun drive. Si parte da un assetto specifico nella regolazione delle sospensioni, che può contare su molle differenti, e si arriva a un differenziale anteriore meccanico per gestire l'erogazione dei 155 CV e, soprattutto, dei 235 Nm di coppia massima.
    A dar man forte al guidatore contribuiscono anche lo sterzo con 2 livelli di calibrazione automatici, ed i freni posteriori a disco. Mentre, per enfatizzare l'azione dinamica, un sound simile a quello del motore termico viene elaborato da un amplificatore multicanale e diffuso da un subwoofer esterno impermeabile. La batteria è sempre di 42 kWh, ma sulla Abarth 500e è stata ottimizzata per sopportare lo stress di una guida sportiva. Quindi è stata rivista per non incorrere nel fenomeno del surriscaldamento anche nell'utilizzo più gravoso.
    Rispetto alla Fiat 500e il peso complessivo aumenta di 40 kg, ma la potenza cresce di 37 CV, e lo scatto da 0 a 100 km/h è più rapido di ben 2 secondi. Per evidenziarne la natura di vera Abarth però, c'è un dato su tutti: il tempo sul giro a Balocco, nella pista misto Alfa. Rispetto alla Abarth 695 termica da 180 CV, lo Scorpione elettrico ribalta i pronostici con ben 1,2 secondi di vantaggio.  
   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X