Mercoledì, 07 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori IAA Transportation retrofit Clean Logistics per truck diesel

IAA Transportation retrofit Clean Logistics per truck diesel

Motori
IAA Transportation retrofit Clean Logistics per truck diesel
© ANSA

Quello dell'idrogeno è il tema emergente a IAA Transportation ad Hannover, visti i realistici dubbi sulla disponibilità di energia elettrica a costi accettabili nei prossimi anni e, soprattutto, i dubbi sul raggiungimento di una produzione esente da centrali a gas, carbone e altre fonti non rinnovabili.
    In questo ambito ha destato grande interesse l'iniziativa della tedesca Clean Logistics che da alcuni mesi esegue il retrofit di camion e autobus diesel, trasformandoli in mezzi a idrogeno. "Vogliamo rivoluzionare il settore dei trasporti - spiega il co-fondatore e Ceo Dirk Graszt - offrendo uno strumento accessibile per decarbonizzazione l'attività merci". Già nel 2017, quando Graszt era ancora amministratore delegato dello spedizioniere Harry AG con circa 500 camion nella lotta, la ricerca di veicoli a emissioni zero presso vari produttori diede esito negativo.
    Fondata la Clean Logistics con Dirk Lehmann, ora presidente del consiglio di amministrazione dell'azienda, è stato avviato lo studio del processo di conversione dei veicoli con E-Cap-Mobility a Winsen, in Bassa Sassonia.
    L'impianto di produzione situato in una zona industriale dispone attualmente di cinque aree di retrofitting per camion e autobus. Per fare ciò vengono rimossi tutti i componenti relativi al motore a combustione e viene installata una combinazione composta da una cella a combustibile, da batterie di sicurezza, da serbatoi per idrogeno e da un assale posteriore elettrico.
    Il primo prototipo del camion elettrico a batteria alimentato a idrogeno - denominato Hybatt - ha iniziato i suoi test nel 2021. Altri quattro prototipi sono in costruzione contemporaneamente, lavorando su trattori per semirimorchi da 40 tonnellate DAF, Mercedes-Benz e MAN.
    Gli Hybatt sono progettati per avere un'autonomia da 400 a 500 chilometri, basata sui propri serbatoi di idrogeno con una capacità totale di 45 chilogrammi per ogni camion utilizzando la tecnologia H35 (gas H2 a 350 bar di pressione). Il potente sistema di batterie garantisce inoltre un'autonomia solo elettrica di oltre 100 chilometri.
    La conversione è per il momento costosa, circa 500mila euro, ma se si calcola che a seconda del chilometraggio il valore di un camion diesel da 40 tonnellate con tre o quattro anni di anzianità è di circa 50mila euro e che la conversione H2 è sovvenzionata ll'80% dallo Stato - aggiungendo l'esenzione dei pedaggi - è facile calcolare che i mezzi che funzionano con idrogeno si ripagano da soli rapidamente.
   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X