Mercoledì, 07 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Stellantis potrebbe produrre energia negli impianti europei

Stellantis potrebbe produrre energia negli impianti europei

Motori
© ANSA

Stellantis sta valutando di produrre direttamente energia per i suoi impianti europei. "Decideremo significativi investimenti per produrre la nostra energia nei nostri impianti. Lo decideremo nelle prossime settimane, se non nei prossimi giorni", dice Tavares al Salone dell'Auto di Detroit, che riapre i battenti dopo tre anni di assenza in una modalità molto più sobria. La produzione di energia propria rientra in un "portafoglio di iniziative" che la società sta valutando per affrontare la crisi energetica, dove i prezzi del gas sono alle stelle e non sono esclusi razionamenti. I problemi affrontati dall'industria dell'auto negli ultimi anni, spiega Tavaraes, hanno preparato le aziende coinvolte - inclusa Stellantis definita dall'ad una delle "più resilienti al mondo al momento "- a quello che si prospetta : "La cosa buona è che quando a caos si aggiunge caos non si vede molto la differenza. Negli ultimi anni abbiamo gestito l'industria nel caos sanitario, nel caos legato alle catene di approvvigionamento, nel caos regolamentare e ora nel caos dell'energia". La strada che Stellantis potrebbe così intraprendere per far fronte alle crisi energetica è simile a quella di Ferrari, che con Enel X ha annunciato un nuovo impianto fotovoltaico sui tetti degli stabilimenti di Maranello per aumentare l'autoproduzione di energia e ridurre le emissioni di CO2. Al Salone di Detroit Tavers ha incontrato Joe Biden, in vista ufficiale per rilanciare gli investimenti nell'elettrico, settore nel quale - rivendica il presidente americano - gli Stati Uniti devono riprendersi la leadership. Per Biden la visita è stata anche l'occasione per soddisfare la sua passione per le quattro ruote e mettersi alla guida della nuova Corvette: "La guido fino a Washington", ha scherzato. Con la sua presenza Biden ha voluto anche rimarcare come per i democratici il Michigan - uno degli swing state - è cruciale, soprattutto in vista delle elezioni di metà mandato che vedono la governatrice liberal Gretchen Whitmer a caccia della riconferma a governatrice.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X