Venerdì, 24 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Pirelli: in crescita esposizione su elettrico, bene in Cina

Pirelli: in crescita esposizione su elettrico, bene in Cina

Motori
archivio
© ANSA

Il Cda di Pirelli, contestualmente ai conti del semestre, "che riflettono l'attuale contesto di generale ripresa", come evidenziato in una nota,, ha approvato l'implementazione dei "programmi chiave" del Piano industriale 2021-2022 al 2025.
    Per quanto riguarda il programma commerciale, è stato rafforzato il posizionamento sull'High Value in tutte le aree e su entrambi i canali (primo equipaggiamento e ricambi). In crescita l'esposizione sull'elettrico, con volumi sul primo equipaggiamento pari a circa 9 volte quelli del primo semestre 2020. La società ha inoltre consolidato la leadership in Cina sull'alto di gamma.
    Per il programma innovazione, nel primo semestre è proseguito il piano di omologazioni con i partner Oem, con circa 70 omologazioni tecniche (pari a circa il 50% dell'obiettivo annuale) . Nel canale ricambi sono state lanciate quattro linee prodotto dedicate al replacement (due linee in Europa e due in Nord America, che arricchiscono l'offerta all season e di pneumatici dedicati al segmento cuv-suv). Pirelli ha inoltre avviato la produzione del primo pneumatico al mondo certificato dal Forest Stewardship Council (Fsc), ong internazionale che promuove la gestione responsabile delle foreste nel mondo. A supporto della business transformation, ha lanciato anche nuove iniziative di alta formazione sviluppate in ambito R&D con la collaborazione del Politecnico di Milano. Tra i programmi chiave di Pirelliper il piano industriale, per il programma competitività la fase due del piano di efficienze ha permesso di conseguire, secondo quanto riporta una nota del gruppo, benefici lordi per 83 milioni (50 milioni al netto dell'inflazione) relativi al costo del prodotto, manufacturing, spese e organizzazione. Per il programma operation prosegue il percorso verso il ritorno a un livello di saturazione ottimale degli impianti - superiore al 90% - con la contestuale ottimizzazione del livello delle scorte (sostanzialmente stabili rispetto a fine 2020 - il 19% sui ricavi degli ultimi 12 mesi - nonostante un livello di domanda superiore). Per il programma digitalizzazione infine proseguono le azioni per trasformare i processi chiave dell'azienda entro il 2023, connettendoli in tempo reale e integrando le funzioni interne con i partner e clienti esterni attraverso piattaforme digitali e modelli di intelligenza artificiale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X