Giovedì, 05 Agosto 2021
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Jeep Gladiator, pick-up 'certificato' per il fuoristrada

Jeep Gladiator, pick-up 'certificato' per il fuoristrada

Motori
Jeep Gladiator, pick-up 'certificato' per il fuoristrada
© ANSA

Le leggendarie capacità off-road di Jeep, abbinate alla praticità di un pick-up. Il tutto, nella stessa 'ricetta' che si chiama Gladiator. La nuova arrivata Jeep Gladiator è infatti il modello del marchio americano che punta a unire due differenti mondi e concezioni di trasporto utile e 'inarrestabile'.
   

Le capacità in fuoristrada sono quelle garantite dal sofisticato sistema di trazione integrale Selec-Trac, dotato di scatola di rinvio a due velocità con rapporto delle marce ridotte pari a 2,72:1, oltre agli assali anteriore e posteriore Dana 44 heavy-duty di terza generazione, con rapporto posteriore al ponte pari a 3,73. Il sistema prevede quattro modalità di guida, oltre alla modalità 'Neutral', ovvero 2H (High a due ruote motrici), 4H AUTO (High a quattro ruote motrici Full-Time Active On-Demand), 4H Part-Time (High a quattro ruote motrici Part-Time e 4L (a quattro ruote motrici con marce ridotte). Come se non bastasse, la nuova Gladiator presenta inoltre la tecnologia 'shift on the fly' che consente di passare dalla modalità di marcia a due ruote motrici (2WD) a quella a quattro ruote motrici (4WD High) ad una velocità fino a 72 km /h. In condizioni di guida normali, il sistema Selec-Trac prevede la marcia a due ruote motrici (2WD) e la trasmissione del 100% della coppia all'asse posteriore.
    Spostando l'apposita leva del ripartitore nella posizione 4WD High è possibile passare alla modalità a quattro ruote motrici, ideale su fondi a scarsa aderenza, come nel caso di guida su sabbia, fango, neve o ghiaccio. La modalità 4H consente poi ora di selezionare la modalità Auto che assicura un funzionamento confortevole in qualsiasi condizione di guida grazie al monitoraggio e alla gestione continua della coppia, all'innesto e al disinnesto automatico della trazione integrale 4WD in base alla necessità, oppure di scegliere la modalità 4H Part Time contraddistinta dalla distribuzione uniforme della coppia sui singoli assi. Per affrontare in sicurezza i percorsi off-road più difficili, è disponibile la modalità 4WD Low che prevede l'inserimento delle marce ridotte per aumentare ulteriormente la coppia motrice sulle ruote grazie al rapporto di moltiplicazione di 2.72:1 offerto dal ripartitore. Inoltre, il differenziale posteriore a slittamento limitato Trac-Lok, di serie su tutte le versioni, fornisce maggiore trazione e coppia in condizioni di scarsa aderenza, ad esempio durante la marcia su sabbia, ghiaia, neve o ghiaccio.
    Oltre a vantare eccellenti angoli di attacco, di dosso e di uscita, e ad essere dotati di differenziale posteriore a slittamento limitato, tutti gli allestimenti di Jeep Gladiator offrono performance 'Trail Rated', ovvero lo standard Jeep riconosciuto che attesta capacità off-road di riferimento. Le prestazioni Trail Rated sono il risultato di una serie di test intensivi eseguiti a proposito di trazione, guado, manovrabilità, articolazione e altezza da terra. Sulla Gladiator, le capacità 'Trail Rated' sono assicurate dal sistema 4x4 Selec-Trac active-on-demand con rapporto massimo di moltiplicazione pari a 2,72:1, di serie su tutti gli allestimenti, dalle piastre di protezione e dal gancio di traino posteriore, da angolo di attacco pari a 41 gradi, angolo di dosso pari a 18,4 gradi, angolo di uscita pari a 25 gradi e altezza da terra di 25,3 cm, così come dai pneumatici all terrain su cerchi da 18" di serie. La capacità di guado è assicurata fino a 76 cm, mentre la capacità di traino è pari a 2721 kg. Il carico utile massimo in 4x4 è invece pari a 565 kg.
    Grazie al telaio a longheroni (body-on-frame) e a sospensioni a cinque punti di ancoraggio, Gladiator garantisce capacità 4x4 di riferimento, assicurando al contempo comfort di guida su strada ed elevata sicurezza per i passeggeri.
    In particolare, il design a longheroni utilizza materiali e tecniche ingegneristiche avanzate per risultare leggero e al contempo rigido e resistente. Il telaio in acciaio altoresistenziale è 78,7 cm più lungo di quello di una Jeep Wrangler a 4 porte, mentre il passo è più lungo di 49,2 cm.
    Quest'ultima caratteristica, in abbinamento al posizionamento del cassone in posizione arretrata rispetto alla linea di mezzeria dell'assale posteriore, consente di ottenere una migliore distribuzione del peso e una guida più fluida durante il trasporto di carico.
   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X