Mercoledì, 23 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori RM Sotheby's Milano, asta milionaria per gioielli Made Italy

RM Sotheby's Milano, asta milionaria per gioielli Made Italy

Motori
RM Sotheby's Milano, asta milionaria per gioielli Made Italy
© ANSA

L'esclusiva location di Palazzo Serbelloni, in corso Venezia a Milano, ospiterà a partire da domenica 13 giugno, un evento speciale che la grande Casa d'aste RM Sotheby's ha organizzato per in concomitanza con la settimana della 1000Miglia (16-19 giugno) per aggiungere una 'ghiotta' occasione ai collezionisti che tradizionalmente arrivano in Italia, è più precisamente in Lombardia, in occasione della 'Freccia Rossa'.
    Come fanno nelle grandi gioiellerie di Parigi, Londra e New York, il cortile di Palazzo Serbelloni - trasformato in vetrina milionaria - ospiterà pochi pezzi, di grande valore e grande rarità, con i bolidi di Maranello in primo piano. Uno dei pezzi più interessanti di questa asta è certamente la Ferrari 275 GTB 'muso lungo' telaio 08641, che è appartenuta a Roger Vadim e poi a Jane Fonda, sua terza moglie. La stima, da partirà l'asta, è 2-2,5 milioni di euro ma vista la rarità di questa vettura, immatricolata nel 1966, ci si attendono probabili rilanci da capogiro.
    E non sfigurano certo la Ferrari 250 GT/L telaio 4563, certificata da Ferrari Classiche, il 65mo esemplare prodotto sui 350 totali (stima 1,4-1,8 milioni di euro). Sotto i riflettori anche la 250 GTE 2+2 Serie III del 1963 numero di telaio 4541, la 365 GTB/4 Daytona telaio 16853 di colore giallo (stima 550-650mila euro) e la Dino 246 GTS valutata 380-420mila euro.
    L'evento di Palazzo Serbelloni, nella volontà degli organizzatori, vuole essere una celebrazione del migliore Made in Italy motoristico. Accanto alle auto di Maranello, sono dunque molti in percentuale i lotti che propongono vetture in Tricolore: si spazia dalla Alfa Romeo Giulietta Spider del 1959 (valutazione 90-120mila euro) che ha partecipato alla 45esima edizione della Targa Florio?con i piloti Mario Tropia e Giuseppe Parla, come testimonia il numero 22 ancora su cofano e fiancate.
   

Per arrivare in tempi più moderni a due Alfa da corsa davvero rare, la 155 TS BTCC con cui ha gareggiato Gabriele Tarquini e la 155 V6 Ti - con livrea Martini - che Nicola Larini portò alla vittoria nel Campionato ITC al Mugello e a Interlagos. Per la prima la stima è di 300-400mila euro, per la seconda di 700-800mila euro. Restando tra le vetture da competizione altri due gioielli sono la Ferrari 348 GT Competizione Michelotto (stima 260-360mila euro) e la Ferrari 550 GT1 Italtecnica.
    Questa vetture - telaio 11581 - ha partecipato al Campionato FIA GT 2001 con Naspetti e Schiattarella ed è stimata attorno a 2 milioni.
    I collezionisti di auto da rally si contenderanno certamente la preziosa (perché unica) Lancia 037 prototipo del 1980 - nota come Lancia Abarth SE037 - che è servita per sviluppare il modello costruito poi in 262 esemplari, partendo da una Lancia Beta Montecarlo. La valutazione per questa vettura perfettamente restaurata e conservata è adeguata: 700-900mila euro. Ed è probabilmente una occasione unica la possibilità di partecipare all'asta per una delle 36 Alfa Romeo 6C 2500 Super Sport Villa d'Este mi prodotte, stimata d RM Sotheby's 575-675mila euro.
   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X