Lunedì, 14 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Renault Arkana E-Tech 145 Hybrid, guidare verso il futuro

Renault Arkana E-Tech 145 Hybrid, guidare verso il futuro

Motori
Renault Arkana E-Tech 145 Hybrid, guidare verso il futuro
© ANSA

Non è un caso se, nella conferenza di presentazione del nuovo suv coupé Arkana E-Tech 145, al debutto in Italia con un listino che parte da 30.350 euro, Renault ha citato l'iconico modello 16 TX degli inizi Anni '80.
    Allora quella berlina due volumi con grande portellone posteriore, dalla linea per il tempo 'rivoluzionaria', rappresentò un punto di rottura con i codici tradizionali dei modelli di segmento medio-superiore.
    La 16 TX era elegante, rifinita come una premium (portò al debutto i quattro alzacristalli elettrici, la chiusura centralizzata e i rivestimenti in pelle per i sedili) ma anche performante come una sportiva - grazie alle quattro ruote indipendenti e al primo cambio automatico a controllo elettronico - e funzionale come una giardinetta.
    Mezzo secolo più tardi la categoria delle auto più acquistate e desiderate è quella dei suv, e di nuovo la Losanga sconvolge positivamente i 'codici' con un modello che guarda alla concretezza del mondo suv, ma con la divertente trasgressività di una coupé sportiva, che supera tutti i paradossi, concretizzando - anche nella meccanica e nell'approccio al rapporto uomo-macchina - quella che Renault definisce una formula SUVversiva.
   

Una propensione al cambiamento, alla coniugazione (proprio come la mitica 16 TX) tra eleganza e spaziosità, tra prestazioni e confort, tra sicurezza ed emotività che era già stata evidenziata - in marzo - con il lancio della prima versione di questo suv coupé, quella con il motore benzina 1.3 TCe 160 Cv e il sistema Micro Hybrid a 12 Volt.
    Ora Arkana va oltre e, forte di diversi miglioramenti introdotti in corso d'opera (come la riprogettazione dello sterzo, adesso davvero preciso e sportivo, come piace agli utenti italiani), porta sul mercato l'innovativo sistema ibrido E-Tech 145 già visto su altri modelli della Losanga. Grazie a questo approccio tecnologico più complesso ma anche più responsabile, Arkana ha prestazioni ancora più appaganti, consuma meno carburante, emette meno CO2 e garantisce sempre il massimo piacere di guida e il massimo rispetto dell'ambiente.
    La soluzione full hybrid compresa nella famiglia E-Tech utilizza una batteria da 230 Volt con una capacità di 1,2k Wh che offre a tutti i vantaggi di un modello elettrico (in città si può viaggiare per l'80% del tempo con la sola spinta della batteria) senza per questo avere la necessità di collegarsi alla rete per la ricarica, come nei Phev e nei Bev puri. Come abbiamo verificato in una articolata prova sulle strade cittadine di Milano e del suo interland, anche agricolo, Arkana offre - secondo le tabelle comunicate da Renault - un'autonomia in modalità 100% elettrica di 3 chilometri, ma il ripristino della riserva di energia è davvero rapido e, con una attenta condotta di guida, utilizza tante situazioni di rallentamento e frenata per far salire rapidamente le 'barrette' colorate nell'ideogramma della pila che visualizza la batteria e il suo stato si carica. La batteria di Arkana E-Tech 145 si ricarica automaticamente durante la marcia grazie alla frenata rigenerativa. Attivando la modalità B (Brake). basta poi sollevare il piede dal pedale dell'acceleratore per fare sì che l'auto freni fino quasi ad arrestarsi, permettendo in questo modo il massimo recupero dell'energia utile per la ricarica.
    In base alla omologazione Wltp, il nuovo Renault Arkana E-Tech 145 consuma solo 4,8 litri di benzina ogni 100 km ed emette appena 108 g/km di CO2, mentre la variante Micro Ibrida con il motore 1,3 litri da 160 Cv ferma gli strumenti su un consumo di 5,7 litri per 100 km e 130 g/km di CO2.
    Nella guida non finalizzata ad ottenere record 'verdi' nei consumi e nelle emissioni, il contributo della sezione elettrica - che Renault ha sviluppato facendo tesoro dell'esperienza ibrida nella Formula 1 - si apprezza anche la spinta supplementare che il motore elettrico principale riesce a dare quando il guidatore richiede scatti molto rapidi, ad esempio per completare in fretta (e quindi con maggiore sicurezza) un sorpasso.
    Altro aspetto davvero apprezzabile in città è la partenze da fermo che avviene sempre in modalità 100% elettrica, per una guida silenziosa e rilassante su qualunque tipo di percorso e tale da permettere - salendo di velocità - di sfruttare appieno la potenza di 145 Cv, la reattività dei 2 motori elettrici e l'efficienza del cambio intelligente multi-mode (senza frizione e con innesti frontali) che - come ci si attende da un suv coupé proiettato ne futuro - fornisce nuove sensazioni di guida.
    Due i livelli di finitura: Intens il cui listino parta da 30.350 euro e RS Line da 33.150. Interessante la proposta Nuovo Valore Garantito Renault che a fronte di 3.850 euro prevede un canone mensile di 249 euro, TAN 3,99%, con un valore futuro del 57%.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X