Giovedì, 06 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Salone di Shanghai 2021, tutte le novità dalla A alla Z

Salone di Shanghai 2021, tutte le novità dalla A alla Z

Davvero impressionante la lista delle novità del Salone di Shanghai 2021 che, va ricordato, si svolge in forma fisica seppure con un format condizionato dalle norme anti-Covid. Sono presenti su una superficie di 360mila metri quadri oltre 1.000 espositori, cifre che riportano ad un 'passato' apparentemente lontano, quando gli eventi espositivi - pur essendo già in crisi - attiravano nel mondo centinaia di migliaia di visitatori.

Audi ha portato in Cina non solo la A6 e-Tron concept, anteprima di un modello elettrico di produzione, ma anche la A7 L 55 TFSI Quattro, cioè una variante a passo lungo della attuale A7 con propulsione tradizionale. Da Baojun, azienda che lavora in JV con General Motors arriva invece la wagon Valli, che è una versione aggiornata della precedente RC-5W e che ricorda - Losanga nel muso compresa - i modelli Renault. Anche la novità Bestune (procedendo in ordine alfabetico) marca che fa parte di FAW si chiama T55 ed è un suv da 4,4 metri con motore convenzionale 4 cilindri turbo benzina da 1,5 litri.

Baic ha portato al Salone di Shanghai uno dei modelli più interessanti, cioè la berlina elettrica Arcfox Alpha S che è stata sviluppata assieme alla austriaca Magna e che fa seguito all'altro modello Alpha T, un crossover presentato nel 2020. Alpha S propone una piattaforma MDC 810 - 5G di Huawei che può consentire applicazioni di guida semi-autonoma come il TJP (traffic jam pilot), l'HWP (highway pilot) e l'AVP (automatic valet parking).

Per Bmw la vetrina di Shanghai è stata scelta per mostrare in prima 'fisica' ai cinesi il nuovo modello elettrico iX che era stata rivelata online nel novembre 2020, mentre da Buick (che opera come Saic-GM) arriva in Cina il suv lungo, quasi 4 metri e 90, Envision Plus che affianca la versione. Altra novità Buick è la berlina Verano Pro con motore turbo benzina da 1,5 litri. Dopo 8 anni di vita il modello CS35 Plus di Changan, un crossover da 4,3 m con motore benzina 1,6 litri, sostituisce il modello di grande successo CS 35. Per la Cina Citroën ha riservato il debutto delle berline-crossover C5 X e C5 X Hybrid PHEV, crossover lunghi 4,8 m che saranno costruite solo nello stabilimento di Chengdu anche per l'esportazione anche in Europa. Exeed, brand del Gruppo Chery, ha svelato a Shanghai il concept Stellar. Il modello di serie, sempre 100% elettrico, sarà leggermente modificato per passare nel 2021 alla produzione.

Ford ha portato al Salone il facelift di Escort la berlina specifica per la Cina presentata alla fine del 2014 e già rinnovata nel 2018. Nuovi anche il suv Equator - parte della JV con JMC e specifico per la Cina che sarà in vendita entro l'estate - e il coupé-sul Evos un prototipo che anticipa probabilmente il successore della Mondeo nel mercato cinese e della Fusion in Nord America. Geely mostra il facelift del crossover GS che compie cinque anni a maggio. Xingyue L è invece un suv lungo 4.770 mm costruito sull'architettura modulare compatta di Volvo e Geely.

Geometry, il nuovo marchio del Gruppo Geeley, presenta A Pro versione con specifiche superiori del modello A è spinta da un motore da 150 kW e 310 Nm, ha una batteria al litio NCM523 e ha un'autonomia NEDC massima di 600 km. Great Wall ha presentato Cannon Baja Snake versione in stile rally raid dell'attuale Serie P/Cannon con sospensioni rialzate e ruote e pneumatici più grandi.

 

 

Da Haval il concept X-Dog uno studio per un potenziale suv posizionato sopra il Big Dog. Honda ha mostrato a Shanghai il suv e:Prototype, completamente elettrico e molto simile all'ultimo Vezel HR-V, il modello di produzione basato su questo concept sarà lanciato in Cina nel 2022. Esposto anche Honda Breeze Phev, presentato da Guangqi Honda e caratterizzato da un sistema ibrido plug-in equivalente al CR-V Phev di Dongfeng Honda. Si chiama Custo la novità Hyundai per la Cina: è una monovolume a sette posti lunga 4.950 mm, un modello speciale per la Cina.

Anteprima a Shanghai anche per Kia EV6 il primo modello del marchio basato sulla piattaforma modulare elettrica globale (E-GMP) di Hyundai Motor Group. Il marchio di lusso del Gruppo Ford Lincoln riprende la propria storia di grandi berline con il concept Zephyr Reflection , mentre Lynk & Co, brand del Gruppo Geely, ha portato a Shanghai 02 Sport con potenza del motore turbo 2.0 aumentata a 254 Cv rispetto ai 190 della versione standard. Debutto anche per Lynk & Co 09, il modello più grande del marchio derivato dalla Volvo XC90 di seconda generazione. Oltre al filting della Classe CLS e a tutte le altre novità elettriche, da Mercedes arriva la Classe C L berlina a passo allungato. MG sotto i riflettori con Cyberster, la roadster elettrica con autonomia fino a 800 km mentre Nio espone ET7, anticipata all'inizio del 2021 e mostrata per la prima volta al pubblico. Ora, brand del Gruppo Great Wall, impressiona con una delle ultime 'copie' illegali: l'auto elettrica Lightning Cat è un discutibile incrocio tra il Maggiolino e la Porsche Panamera.

Roewe rivede il van elettrico Ei5 a metà ciclo vita e presenta il concept di un nuovo crossover coupé Jing, con un frontale 'spettacolare' per assomigliare alla bocca di una balena. Inoltre, quello vecchio rimane in produzione. Tank altro brand del Groppo Great Wall espone il suv 'cattivo' 800 il cui lancio è previsto nel 2022. Sotto al cofano un propulsore V6 Phev da 3,0 litri. Infine Xpeng ha esposto la berlina elettrica P5; Zeekr il nuovo marchio di Geely Holding Group ha svelato 01 (nata come Lynk&Co) che dovrebbe andare in vendita ad ottobre; Zhiji Motor, brand di SAIC, ha mostrato la berlina in stile Tesla IM L7 e ZX Auto ha mostrato il pick-up 'large' ZTE G9 una rarità in Cina.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X