Sabato, 08 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Volpe (Nissan Motorsport), la nostra sfida in Formula E

Volpe (Nissan Motorsport), la nostra sfida in Formula E

Motori
Volpe (Nissan Motorsport), la nostra sfida in Formula E
© ANSA

Unico italiano sui circuiti di Formula E, Tommaso Volpe, global director di Nissan Motorsport, è arrivato a capo della divisione della casa giapponese dopo diverse esperienze nel mondo automotive, in marchi blasonati del calibro di Ferrari, Lotus. Quarantacinque anni, napoletano, prima di approdare in Nissan era stato alla guida di Infiniti Motorsport. Il ritorno nel Belpaese, e in particolare a Roma, città dove ha vissuto per diversi anni, è stato lo scorso weekend, in occasione della quarta tappa del campionato eprix, la prima in Europa.

Formula E, la sfida elettrica di Nissan nel mondo del motorsport

'Fa impressione essere qui, su questo circuito, anche perché io ho vissuto a Roma e ho lavorato per quattro anni proprio qui vicino - ha detto all'ANSA Tommaso Volpe - È importante correre in centri cittadini anche per dimostrare come queste vetture possono essere guidate sulla strada con le normali auto. E' una strana sensazione quella di vedere la gara su un percorso che ti è così familiare perché riconosci i posti, riconosci le strade, i semafori, proprio lì dove dove sei stato per tanto tempo''.

La strategia di Volpe per la squadra in gara con la Formula E è assolutamente chiara e precisa: ''Il mio approccio al mondo delle corse è da general manager, ovvero di gestirlo come business volto a generare valore. Le sfide che abbiamo di fronte sono riconducibili a tre pilastri principali - prosegue - Il primo riguarda la performance in pista e quindi dobbiamo fare in modo di mettere in campo le risorse giuste dal punto di vista ingegneristico e della squadra. È importante ottenere risultati migliori possibili in pista. Altra cosa importante riguarda la trasferibilità dell'R&D nello sviluppo della macchina, quindi le tecnologie soprattutto per quanto riguarda l'efficienza del motore elettrico e l'energy management software, due aree fondamentale per noi. Abbiamo costruito un'organizzazione che ha un diretto scambio di esperienze e informazioni tra gli ingegneri che lavorano in Formula E e il centro R&D di Nissan in Giappone.

Ovviamente c'è la parte di promozione del brand e di marketing che è un'altra area di attività fondamentale per la quale abbiamo un team dedicato che lavora con tutti i nostri colleghi del mondo: sono queste, in sintesi, le tre aree dalle quali generare valore per l'azienda''. Di recente Nissan Motorsport ha annunciato la partecipazione al campionato di Formula E fino al 2026: ''Abbiamo bisogno di tempo soprattutto per trasferire R&D dalle gare al core business. Il livello di preparazione è già abbastanza alto; la seconda stagione di partecipazione, siamo arrivati secondi nel campionato costruttori quindi siamo già al top della della categoria. La competizione è sempre più dura, ci sono costruttori di primo piano quindi non diamo niente per scontato però ovviamente se siamo qui è per far bene sia da un punto di vista sportivo che di ricerca''.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X