Martedì, 18 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Viabilità: Viadotto Indiano, 3,9 mln per nodo Ponte a Greve

Viabilità: Viadotto Indiano, 3,9 mln per nodo Ponte a Greve

Motori
© ANSA

"Interverremo sul nodo viario di Ponte a Greve, tra Firenze e Scandicci, per migliorarne la funzionalità, la scorrevolezza e sicurezza. La Regione destinerà 3,9 milioni di euro a questo progetto, che siamo certi migliorerà in maniera significativa la viabilità dell'area". Lo afferma il presidente della Toscana Eugenio Giani dopo che la giunta ha approvato una delibera - proposta dall'assessore alle Infrastrutture Stefano Baccelli - che dà il via libera ad un accordo di programma tra Regione, Comune di Firenze e Comune di Scandicci per l'"adeguamento del nodo viario di Ponte a Greve (viadotto Indiano - via Baccio da Montelupo - Ponte a Greve)".
    L'accordo prevede un intervento dal valore complessivo di 4.780.000 diviso in due lotti funzionali. Il lotto 1 è per il "miglioramento dello svincolo del 'Viadotto dell'Indiano' nell'area di Ponte a Greve con duplicazione delle corsie di marcia e realizzazione di una rotatoria all'intersezione con via Baccio da Montelupo"; il lotto 2 invece è per "la realizzazione di una rotatoria nel nodo Baccio da Montelupo-Ugnano, con inserimento di una rotatoria allungata all'innesto delle vie Pestalozzi e Frazzi su via Pisana e apertura di un collegamento viario bidirezionale tra via Pisana e via Baccio da Montelupo in prosecuzione di via Frazzi ed inserimento in corrispondenza con l'innesto su via Baccio da Montelupo di rotatoria". La Regione destinerà a queste opere 3,9 milioni di euro (1,5 milioni sul bilancio 2021 e 2,4 mln sul bilancio 2022). Il Comune di Firenze contribuirà per i restanti 880.000 e realizzerà l'intervento.
    "Migliorare la sicurezza e la scorrevolezza del nodo di Ponte a Greve è essenziale - spiega l'assessore Baccelli - dato che si tratta di un punto nevralgico per la fluidità del traffico da e verso la città di Firenze. Quello del Viadotto all'Indiano e dell'area di Ponte a Greve è un problema da troppo tempo rimandato che oggi andiamo ad affrontare con interventi mirati che crediamo potranno contribuire in maniera significativa a migliorare la qualità della vita delle migliaia di persone che ogni giorno utilizzano queste infrastrutture". "Ieri in Giunta - aggiunge l'assessora regionale all'ambiente Monia Monni - abbiamo approvato l'accordo di Programma per l'adeguamento del nodo viario di Ponte a Greve, con i Comuni di Firenze e Scandicci, stanziando 3,9 milioni di euro. Sono soddisfatta poiché le opere infrastrutturali previste sono di grande importanza per questi territori e fortemente attese dai nostri cittadini, poiché permetteranno di ridurre la pressione del traffico sul nodo e di migliorare l'accessibilità al viadotto dell'Indiano, dando così una risposta concreta alle criticità che tutti giorni subiscono i pendolari e soprattutto coloro che vi abitano. Voglio anche ringraziare l'assessore Baccelli che dimostra una grande attenzione per i nostri territori della piana fiorentina".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X