Sabato, 10 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Bosch automatizza la produzione dei preziosi microchip

Bosch automatizza la produzione dei preziosi microchip

Bosch, il colosso tedesco dell'innovazione e dei servizi, affiancherà entro la fine del 2021 allo stabilimento di semiconduttori a Reutlingen, vicino a Stoccarda, il nuovo stabilimento di Dresda dove la produzione dei chip avverrà con processi connessi e altamente automatizzati. Questo modernissimo sito industriale è la risposta di Bosch al crescente numero di aree di applicazione dei semiconduttori - e al centro di una crisi globale di disponibilità - oltre alla conferma dell'impegno dell'azienda in questo settore in forte espansione.

Complessivamente Bosch investirà circa un miliardo di euro in questo stabilimento high-tech, che sarà una delle strutture più avanzate al mondo. "Presto saranno prodotti a Dresda chip per le soluzioni di mobilità di domani e per una maggiore sicurezza sulle nostre strade - ha dichiarato Harald Kroeger, membro del board di Bosch - e prevediamo di inaugurare la nostra fabbrica di chip del futuro prima della fine dell'anno".

A Dresda i primi wafer sono già in produzione per l'avvio della fabbrica da fine gennaio. Da questi wafer l'azienda produrrà semiconduttori di potenza da usare in applicazioni quali i DC/DC converter nei veicoli elettrici ed ibridi. Nelle sei settimane necessarie per la produzione, i wafer sono sottoposti a circa 250 singole fasi di lavorazione, tutte completamente automatizzate. Nel corso del processo, strutture minuscole (delle dimensioni di frazioni di un micrometro) vengono applicate sui wafer.

Ora, per la prima volta, questi prototipi di microchip possono essere installati e testati nei componenti elettronici.

Entro il mese di marzo Bosch avvierà i primi cicli di produzione di circuiti integrati altamente complessi. Per essere trasformati in chip semiconduttori finiti, i wafer vengono sottoposti a circa 700 fasi di lavorazione, il cui completamento richiede più di dieci settimane i wafer in silicio hanno superato con successo per la prima volta un processo di produzione completamente automatizzato. Un passo avanti fondamentale verso l'avvio della produzione, previsto per fine 2021.

La produzione di microchip automotive sarà un elemento chiave quando lo stabilimento di semiconduttori interamente digitale e altamente connesso entrerà in funzione a ritmo regolare. L'edificio che ospita lo stabilimento Bosch di produzione high-tech, una delle strutture più avanzate al mondo, beneficerà del finanziamento del Governo federale tedesco attraverso il Ministero dell'economia e dell'energia. L' inaugurazione della fabbrica è in calendario per il prossimo giugno.

© Riproduzione riservata

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X