Venerdì, 05 Marzo 2021
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Audi Spaces, nascono ambienti virtuali 3D per smartworking

Audi Spaces, nascono ambienti virtuali 3D per smartworking

Sulla spinta delle tante 'rivoluzioni' in ambito industriale legate alla pandemia, Audi ha accelerato la trasformazione delle modalità di utilizzazione dei nuovi strumenti digitali e della modalità di smartworking da remoto. Sono così nati gli Audi Spaces, ambienti ospitati da un mondo virtuale 3D, a cui possono accedere i dipendenti Audi attraverso i loro computer per apprendimento e lavoro. In modi estremamente vari: come strumento di apprendimento e formazione, come mezzo di coaching e consulenza, collaborazione e comunicazione digitale. Al momento più di 4.000 dipendenti stanno già utilizzando gli Audi Spaces in circa 200 eventi ogni mese.

Con questa soluzione - spiega l'azienda dei Quattro Anelli - si superano i limiti delle normali piattaforme come Skype e MS Teams eliminando il rischio di corsi o riunioni impersonali e durante i quali i livelli di concentrazione dei partecipanti finiscono per calare nel tempo. Questa novità, lanciata da Audi Akademie, utilizza uno specifico software che fa accedere i partecipanti al meeting a un mondo 3D interattivo, all'interno di spazi Audi virtuali che sono copie del reale ambiente di lavoro.

Gli avatar negli spazi Audi non sono semplici 'pupazzetti vuoti': possono fare gesti, interagire e parlare tra loro come nel mondo reale. Sabine Maassen, membro del consiglio di amministrazione di Audi per le risorse umane, afferma: ''Con gli Audi Spaces stiamo sfruttando le opportunità offerte dalla digitalizzazione e fornendo ai dipendenti uno strumento che li supporta in un mondo del lavoro che è altamente dinamico e sta diventando sempre più complesso. Lo strumento migliora la collaborazione dei team oltre i confini dei dipartimenti e dei Paesi. In questo modo stiamo dando un contributo alla trasformazione digitale di Audi''.

Gli Audi Spaces sono adatti a molte applicazioni e utilizzati per diversi gruppi di lavoro indipendentemente dall'argomento. I primi feedback raccolti dai partecipanti descrivono ''più rilassato e meno stancante lavorare così rispetto alle videoconferenze, soprattutto perché i colleghi possono interagire tra loro''. Questa soluzione apre nuove opportunità per la formazione dei dipendenti Audi ospitando corsi pianificati nel concetto e nel metodo dall'Audi Akademie.

Ad esempio, con gli Audi Spaces è stato insegnato a gruppi di dipendenti, virtualmente e tutte le volte che vogliono in uno scenario di autoapprendimento, come operare la disattivazione dei veicoli elettrici anche simulando errori senza alcun pericolo per le persone. ''Gli Audi Spaces, grazie alla integrazione nel nostro panorama IT e multimediale esistente - ha detto Patrick Zoebisch, project manager per Audi Spaces - possono essere utilizzati dai nostri dipendenti in tutto il mondo e anche da partner esterni, e a lungo termine potranno essere estesi a nuovi gruppi target. Siamo lieti che lo strumento sia diventato sempre più popolare dal suo lancio e che nuovi scenari applicativi vengano aggiunti ogni giorno'',

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X