Sabato, 23 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Gruppo PSA, vendite mondiali a 2,5 milioni di unità nonostante pandemia

Gruppo PSA, vendite mondiali a 2,5 milioni di unità nonostante pandemia

Nonostante la pandemia Covid-19, che ha portato ad una profonda crisi nel settore automobilistico, il gruppo PSA è riuscito a contenere le perdite mettendo a segno un ribasso del 27,8% nel 2020, con 2,5 milioni di veicoli. Le vendite del gruppo francese, prossimo alle 'nozze' con Fca nella nuova unione Stellantis, hanno registrato una contrazione soprattutto in Europa (-29,7% a 2,1 milioni), dove sono state realizzate circa l'85% delle consegne di Psa e in Cina (-57,7%, a 45.965), il primo mercato mondiale. ''Durante il 2020, un anno segnato dalla crisi del coronavirus, i nostri team in tutto il mondo hanno mostrato uno spirito combattivo e hanno continuato a offrire ai nostri clienti modelli ecosostenibili, sicuri e accessibili, per garantire loro la libertà di movimento. Il rispetto degli obiettivi europei di CO2 sin dal primo giorno è la base del nostro impegno etico. Prima di aprire un nuovo capitolo con Stellantis, vorrei congratularmi con tutti i team per questi risultati'' ha affermato Carlos Tavares, presidente del Consiglio di Amministrazione di Groupe PSA.

La 'ripresa' avvenuta soprattutto nella seconda parte dell'anno, dopo la prima ondata del virus, ha consentito al gruppo di sviluppare nuovi canali di vendita, primo fra tutti l'e-commerce, con la possibilità di creare veri e propri concessionari virtuali a servizio dei clienti. Nel secondo semestre dell'anno, le vendite di Groupe PSA hanno registrato una ripresa del +40% rispetto al primo semestre: aumento della propria quota di mercato (+0,5 pt rispetto al trimestre precedente) con un particolare aumento della quota di mercato di Peugeot (+0,1 pt su un anno ), DS Automobiles (+0,1 punti sul mercato premium in un anno) e un rimbalzo di Opel-Vauxhall nel quarto trimestre (+0,3 punti rispetto al quarto trimestre 2019). Il Gruppo è riuscito anche a mantenere una forte posizione nel suo mercato principale, la Francia, aumentando leggermente la propria quota di mercato nel corso dell’anno. (+0,14%). Mantenendo la sua performance di CO2, il Gruppo raggiunge gli obiettivi europei del 2020, in linea con il suo impegno. Il rispetto degli obiettivi di CO2 è stato raggiunto grazie al lavoro di ottimizzazione dei motori termici e alla forte crescita delle vendite di modelli elettrificati (LEV): 120.000 immatricolazioni nel 2020 sul mercato europeo. Nel 2020, sette modelli sono stati premiati da esperti del settore automobilistico tramite tre premi di fama internazionale, a dimostrazione che i prodotti del gruppo francese corrispondono alle aspettative dei clienti.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X